miscelatore termostatico, cisal, huber

Cersaie 2016 ha da poco chiuso i battenti e con ArreCasa siamo pronti a condividere le ultime novità del settore dell’arredo bagno, della ceramica e dei rivestimenti che abbiamo ammirato nella grande fiera bolognese.

Abbiamo avuto il piacere di parlare con l’addetta stampa di Huber e Cisal, che ci ha spiegato nel dettaglio le novità di questi due grandi marchi.
Huber e Cisal fanno parte dello stesso gruppo aziendale dal 2009. La famiglia Huber proprietaria al 100% di Huber SpA, leader mondiale nella fabbricazione di miscelatori termostatici, acquisendo Cisal SpA ha dato vita ad un’azienda che oggi è diventata una dei leader mondiali di questo comparto produttivo, in grado di offrire più di 50 serie di rubinetterie complete di miscelazione termostatica, monocomando e tradizionale.

cisal huber 1I due marchi hanno due filosofie aziendali ben distinte: Cisal è destinata ad un target più esigente e offre prodotti di più alto livello e alta gamma, Huber invece è specializzata sul miscelatore termostatico e il core business è incentrato, infatti, sulle colonne doccia che hanno all’interno questo sistema all’avanguardia. Huber offre prodotti dalle linee più semplici e "urban" rispetto a Cisal che invece è più orientato a prodotti di Design.

Abbiamo fatto qualche domanda per capire meglio le novità di questi due marchi.

Quali sono le principali novità che Huber e Cisal propongono qui a Cersaie?
Le novità di quest'anno sono rappresentate dal settore dei monocomandi. Huber qui a Cersaie presenta Harlock un monocomando disegnato dal designer Fabio Rotella che ha curato anche l'immagine di tutto lo stand. Cisal invece mostra Vita, un monocomando disegnato dal designer newyorkese Karim Rashid. Entrambi i modelli sono presentati in varie colorazioni secondo il trend del momento. Abbiamo delle colorazioni ceramiche in vernice per il bianco e il nero, mentre invece abbiamo colorazioni in PVD per il bronzo e l'oro. Il PVD è una nuova tecnica che permette tramite pressurizzazione di colorare i rubinetti con pigmenti di colore, invece che con il classico "bagno" di colore. La differenza fondamentale è che con quest'ultima tecnica più comune si possono colorare più elementi contemporaneamente, con conseguente risparmio di tempo e quindi di spesa. La tecnica invece in PVD dà la possibilità di colorare pochissimi elementi alla volta, ma il risultato finale è una maggiore resistenza del pigmento e una resa estetica di alto livello

Ci può raccontare qualche cosa in più di Harlock nato dall’estro creativo di Fabio Rotella?
Harlock, ispirato alla serie TV, è un oggetto che "viene dal futuro" e diventa un accessorio bagno unico da personalizzare. 
E' caratterizzato da una silhouette essenziale dal design estremamente contemporaneo, con dettagli altamente definiti. Abbiamo esposto qui le combinazioni dello stesso monocomando che abbiamo presentato anche al Salone del Mobile 2016. Qui a Cersaie 2016 abbiamo ampliato la gamma con il black titanium, con all’interno degli inserti speciali con colori decorazioni e materiali come il legno e il marmo, in grado di articolare il prodotto e generare infinite possibilità creative, come ad esempio le maniglie in nero mat.

cisal huber Ci può spiegare il meccanismo della cartuccia termostatica Huber?
Tutta la serie di colonne doccia presentate qui a Cersaie sono dotate della cartuccia Huber e rappresentano il core business di quest’anno. La cartuccia termostatica offre innumerevoli vantaggi, primo fra tutti il mantenimento della temperatura costante dell’acqua, qualora ci siano delle variazioni di pressione o di apertura da altri rubinetti. Se l’acqua viene aperta contemporaneamente in cucina e in bagno, la temperatura dell’acqua rimane costante alla temperatura scelta. E’ una cartuccia che garantisce una elevata sicurezza in caso di sbalzi di pressione, in quanto per legge questo tipo di meccanismo si arresta nel momento in cui viene a mancare l’acqua fredda. Non sono da meno, inoltre, i vantaggi energetici ed economici in quanto, evitando il cambio costante di acqua fredda e calda, si risparmia sia sul consumo dell’acqua fredda che sul costo del gas!

Karim Rashid ha invece curato Vita di Cisal, quali sono le sue caratteristiche principali?
Per la collezione Vita di Cisal Rashid ha voluto creare delle forme morbide e geometriche, intuitive ed organiche. La forma è contemporanea e naturale allo stesso tempo, si ispira alla silhouette di un bamboo affusolato che sembra quasi nascere dal lavabo. La colorazione in PVD è molto resistente, più bella della cromatura, ed esalta la resa estetica con tinte come l’oro scuro e il black titanium, ma fa aumentare il prezzo del prodotto.

Il nostro giro nello stand Huber e Cisal si è concluso qui. Possiamo confermare che dal vivo si comprende la qualità dei prodotti di questi due marchi non solo dal punto di vista estetico ma anche della sicurezza in casa, particolare di estrema importanza.
Se volete scoprire qualcosa in più su questi due marchi potete vedere le loro collezioni nei siti di Huber e Cisal.