Oggi parliamo con Elisa Monico una giovane ingegnere industriale innamorata dell’Interiore Design. In Elisa convivono due anime, una razionale e l'altra creativa che l'aiutano molto nel lavoro. Nel 2015 Elisa ha aperto Easy Relooking un blog dove si è messa professionalmente in gioco e grazie al quale sta avendo molte soddisfazioni!

easy relooking okLasciamo la parola a lei, così ci racconta meglio di cosa si occupa!

Elisa raccontaci qualcosa in più di te:  sei laureata al Politecnico di Milano in Ingegneria Industriale. Come riesci a far convivere le tue due anime, quella precisa dell’ingegnere e quella creativa dell’Interior Designer?
Fin da piccola ho sempre avuto spiccate doti artistiche riuscendo però benissimo anche nelle materie tecniche e scientifiche, come disegno tecnico o matematica. Per cui ho portato avanti nel mio percorso entrambe queste due passioni, coltivando il lato più pratico e razionale dell’Ingegnere e quello più creativo che è poi sfociato nella progettazione di interni, la mia grande passione. Secondo me l’unione di questi due elementi è un punto di forza e si incontra alla perfezione nella creazione dei render fotorealistici, che creo io stessa e che completano il lavoro di progettazione.

Come è nato Easy Relooking?
Easy Relooking nasce ufficialmente nel Gennaio del 2015, partendo da una mia idea elaborata a inizio Settembre dell’anno prima. La voglia era di mettermi professionalmente in gioco, offrendo la mia competenza e soprattutto passione. I riconoscimenti e i clienti soddisfatti in questo anno e mezzo non sono mancati! Come ad esempio il riconoscimento Best of Houzz 2016 per la Categoria Soddisfazione Clienti. Potete vedere le recensioni sul mio sito internet o sul mio profilo su Houzz Italia houzz.it/pro/easyrelooking/easy-relooking

Che cosa ami di più del tuo lavoro?
Incontrare nuove persone, creare network, entrare nella vita del cliente per cercare di capire al meglio le sue abitudini ed esigenze. L’empatia, poi, è fondamentale. Quello che mi appaga di più è sicuramente vedere l’entusiasmo dei clienti quando la casa prende forma con lo studio della disposizione, con le viste 3D e infine con i render.

Che tipo di approccio hai quando un cliente ti chiede di rinnovare la sua abitazione?
Grazie al binomio razionale-creativo, le mie soluzioni di arredo partono sempre da una proposta che sia in primis funzionale. Senza degli spazi adeguatamente vivibili, come può essere il semplice studio dei percorsi di un’abitazione (la cucina è facilmente accessibile? Ci si riesce a muovere in maniera adatta?) non si va da nessuna parte. Successivamente il passo fondamentale è lo studio dell’illuminazione: una cattiva illuminazione può rovinare tutto! Quindi nel mio approccio il design, l’estetica, i giochi di colore vengono dopo tutto questo. Ovviamente sono tutti elementi fondamentali, tasselli dello stesso puzzle che si devono incastrare alla perfezione.

Qual è l’ambiente della casa che più ami arredare e personalizzare?
Ogni ambiente ha le sue potenzialità e presenta nuove sfide. Per cui davvero non ho una preferenza assoluta per un locale della casa o un altro. Il bagno presenta sfide interessanti in fatto di soluzioni per la doccia, magari abbinata ad una vasca. La camera da letto ne presenta altrettante da sfruttare per personalizzare le testiere o giocare con l’illuminazione. Non parliamo di soggiorno e cucina.
Se poi un cliente è disposto a ricorrere all’arredo su misura, è lì che arriva il bello!

Ringraziamo Elisa per la disponibilità e professionalità con cui ha risposto alle nostre domande. Se volete scoprire qualche cosa in più sul suo lavoro la trovate su Easy Relooking