Al Salone del Mobile 2017 abbiamo avuto il piacere di scoprire nuove aziende che ci hanno colpito per l’originalità delle loro collezioni, ma anche per la cura e la qualità dei loro prodotti. Tra queste vi è Edra che ci ha letteralmente conquistato.

- L’allestimento dello stand era fenomenale, sembrava di essere in una metropoli internazionale.
- Le novità di quest’anno hanno generato in noi l’effetto wow.
- Abbiamo fatto un tour completo con gli addetti dell’ufficio stampa, che ci hanno spiegato con professionalità e disponibilità le principali novità di quest’anno. 

edra 3Edra è una azienda con una storia a sé, è riuscita a farsi strada nel settore dell’arredamento grazie ai suoi prodotti all’avanguardia, con una produzione di alta qualità al di fuori di moda e tendenze.
Edra è un punto di incontro tra moderna tecnologia e tradizione artistica, i suoi prodotti rispecchiano questa filosofia. Da una parte talento inventivo e manualità specializzata e dall’altra ricerca di materiali e tecnologie innovative.
Questi elementi saltano subito all’occhio ammirando le collezioni di Edra dal vivo.
Come non rimanere incantati dalla poltrona Margherita nata dalla mente creativa del designer Jacopo Foggini. La seduta e lo schienale sono formati da un unico intreccio in policarbonato fatto a mano, che va a creare oltre che una sedia estremamente preziosa e dall’aspetto unico e ricercato, una seduta accogliente e comoda. Alta e girevole, dalle linee arrotondate e forma slanciata, la scocca poggia su un piedistallo a forma conica. Disponibile in quattro nuance diverse: acqua marina, ambra, oro e rossa, la base varia a seconda della scocca.

La nostra attenzione è stata canalizzata però su un divano davvero particolare e unico. Stiamo parlando di Pack nato dall’estro di Francesco Binfarè presentato in anteprima al Salone del Mobile.
Presentato come il paesaggio è un divano dal design unico che si ispira ai paesi artici e al polo nord. Un ricordo che viene oltre che dalla forma anche dal rivestimento che ricorda la brina e il ghiaccio della banchisa. 

Il pezzo forte è lo schienale a forma di orso sdraiato sul fianco, rivestito di pelliccia ecologica, zavorrato all’interno e con fondale di pelle antiscivolo.
Lo schienale a forma di orso può essere spostato a seconda delle necessità, adattandosi perfettamente sia in un loft openspace  e sia in un appartamento.
E’ disponibile in versione sia nera che bianca... è davvero strepitoso! Viene voglia di abbracciarlo e rimanere lì ore e ore per rilassarsi. E’ morbido e davvero comodo. Durante la nostra visita c’erano due distinte signore che si erano quasi totalmente sdraiate sul divano: avevano una espressione davvero estasiata e non avevano nessuna intenzione di cedere il posto!

edra 2L’ultimo pezzo che abbiamo ammirato è una poltrona dal cuscino intelligente! Si chiama Chiara ed è stata creata da Francesco Binfarè. Qui la parola d’ordine è relax con la R maiuscola.
Il cuscino intelligente è utilizzato nello schienale e può essere accoppiata anche con un poggiapiedi che consente di allungare le gambe. Le forme sono nette, essenziali e la seduta è bella larga, è disponibile in diversi materiali che le conferiscono aspetti diversi, rendendola adatta a tutti i tipi arredo. Anche qui abbiamo visto persone che non volevano alzarsi dalla poltrona… beati loro… anche noi l’avremmo provata volentieri!

Il nostro giro per lo stand di Edra finisce qui, è stata davvero una piacevole scoperta!