dimore storiche

L’Italia è uno dei paesi più ricchi di storia e cultura. Da nord a sud, da est a ovest il bello stivale è pieno di dimore storiche, alcune delle quali cadute purtroppo in disuso. 
Negli ultimi anni si è sviluppato un nuovo trend, che coinvolge sia privati che strutture ricettive o di benessere:  quello di riqualificare antiche dimore storiche.
Quello delle dimore storiche è un mercato d’élite, ma sicuramente è un settore di grande impatto e suggestione.

Sono sempre di più gli acquirenti che esprimono il desiderio di abitare in dimore storiche dove l’arte è protagonista. Ecco quindi, che la scelta ricade in palazzi, ville o tenute del passato, con secoli di storia alle spalle, che per l’occasione vengono rinnovati completamente negli interni.

Architetti e Interior Designer vengono chiamati per fare degli “home staging” di grande impatto. La sfida è creare un contrasto tra l’antico delle facciate e degli esterni, che non possono essere modificati ma solo restaurati, e il nuovo degli interni, che vergono resi moderni grazie ai ritrovati più recenti dal mondo della tecnologia e dell’ecosostenibilità.

Le dimore storiche riprendono nuova vita, diventando residenze all’ultimo grido super accessoriate, sia dal punto di vista dell’arredo che dell’hi-tech.
Trasformati in loft, in appartamenti ricercati, in sale benessere, in palestre ultra accessoriate, tutti gli ambienti di questi palazzi vengono ristrutturati con materiali di pregio. 

Tra le città che hanno una maggior offerta in questo settore di nicchia spiccano ovviamente Roma, Firenze e Venezia. Non mancano però gli acquirenti che non vogliono vivere in città, ma che invece hanno il desiderio di abitare a contatto con il passato e con il verde. In ascesa e sempre più richieste sono le torri del medioevo, i castelli d’epoca e le case coloniche, dislocate fuori dai centri cittadini, meglio se vicini a qualche borgo storico.

Le torri in particolare sono spesso le più “accessoriate”. Sì, perché trasformare una ambiente così “scomodo” in una casa comoda e confortevole non è impresa da poco. Un paio che sono andata a visitare prevedono: ascensore in cristallo, box auto, spa, grande cucina e ampio soggiorno, 3 camere da letto e, all’ultimo piano, una living room con lo studio. Il target? Single, o famiglie con figli grandi.

Un’ultima tendenza in materia di recupero di edifici storici è quello che viene dai Paesi Bassi, che vede il riutilizzo invece delle chiese, ovviamente sconsacrate.
Il mondo immobiliare è in continuo fermento e non si ferma mai!