cucina esterna, cucina da esterno, cucine da esterno

Avete una casa con un bel giardino e volete sfruttarne a pieno il valore, mangiando fuori, non appena c’è bel tempo? Che ne dite di mettere una cucina da esterno? I vantaggi sono innumerevoli, seguiteci!

Prima di tutto se state pensando a una cucina esterna alla casa, dovete capire come la volete. Desiderate fare una cucina piccola, salva spazio, mobile e poco dispendiosa? Oppure fare una vera e propria cucina munita di tutti i comfort?
In entrambi i casi le cose in comune saranno: lo spazio cottura, almeno un piano di appoggio e un lavandino.
Per la cottura una cucina da esterno dovrà avere un barbecue e delle griglie. Se invece preferite i classici fornelli, dovrete pensare ad un sistema con bombole a gas … a meno che non vogliate far fare un collegamento alle tubature del gas interne alla casa! In ogni caso, dovete pensare al posizionamento giusto rispetto alla casa e alla tavola dove mangerete, stando attendi che il fumo non invada la zona dove avete deciso di accogliere i vostri commensali. Potete pensare anche di fare una cappa per fumi, in modo da filtrare odori e convogliare i fumi a seconda del vento.
Elemento indispensabile è un piano di appoggio, dove potrete lavorare e preparare le vostre pietanze ed avere tutto a portata di mano, meglio se “attaccato” al resto della struttura.
Un altro elemento che non deve assolutamente mancare in cucina è il lavandino, che però all’esterno richiede un investimento a parte, in quanto ci devono essere dei collegamenti alla rete idrica, a meno che non optiate per una cucina compatta provvista di serbatoio.
Può anche essere utile, ma non è obbligatorio, avere un frigo in modo da poter cucinare veramente tutto all’esterno, senza fare avanti e indietro. Le scelte possibili sono tante, anche con frigoriferi a batteria!
Le cucine da esterno più gettonate sono sicuramente quelle in muratura, ma ci sono validissime alternative che potete tenere in considerazione! Alla prossima!