rampicanti da balcone, piante rampicanti, rampicanti

Avete comprato un bell’appartamento in città lo avete arredato con cura e ora volete dare un tocco in più anche al vostro balcone! Che ne dite di scegliere una pianta rampicante, che trasformerà il vostro balcone cittadino in un piccolo e grazioso giardino?
Se avete il pollice verde, sicuramente il vostro balcone lo dimostrerà. Se oltre alla passione per le piante avete anche quella della decorazione, potete creare un effetto scenografico, elegante, colorato, ma soprattutto green, proprio con le piante rampicanti.

La pianta rampicante, è di per sé un elemento decorativo. Oltre che esteticamente gradevole, regala anche un vantaggio pratico, quello di dare una fresca ombra, molto utile nei periodi caldi dell’anno.
La pianta rampicante può arrampicarsi direttamente sui muri, oppure su appositi sostegni, come colonne o griglie sistemate ad hoc. Potete utilizzare questi elementi per creare romantici ambienti semiappartati, oppure una parete piena di colori.
Tra le piante rampicanti ci sono diverse specie ognuna con delle caratteristiche diverse, come ad esempio quelle fioritura o quelle da fogliame, come l’edera. Tutte soffrono particolarmente il freddo e amano il caldo, le radici necessitano di ombra mentre i rami del sole. I vasi per l’impianto devono essere grandi, devono essere annaffiate regolarmente e la terra da mettere è quella per le piante acidofile.
I rampicanti danno il meglio di se quasi sempre nei balconi esposti ad Ovest, o a Sud.
Quale pianta scegliere e con quali caratteristiche?
La più famosa è l’edera, la più resistente alle temperature basse e quindi ideale anche in inverno. Per questa pianta l’orientamento del balcone è neutrale. Necessita però di recisioni frequenti perché cresce molto in fretta.
Tra le rampicanti da fioritura più resistenti anche al freddo c’è l’ortensia rampicante, che presenta ottanta specie ed è caratterizzata da fiori color crema. Fiorisce tra giugno e luglio e il balcone può essere orientato anche a Est.
Le piante rampicanti più colorate sono: il glicine, il gelsomino, il rododendro, il pisello odoroso, la bouganville. Sono tutte bellissime ed altamente decorative, ma sono anche delicate e sensibili alle temperature. È certo però che il tocco di colore sul vostro balcone non passerà inosservato!
Anche voi avete il pollice verde? Come avete decorato il vostro balcone?