Al via il concorso di idee La Casa di Domani, che ha l’obiettivo di riqualificare la Casetta Rossa di Genova destinata alle famiglie dei piccoli pazienti che arrivano al Gaslini da tutta Italia.

Leroy Merlin realizza in collaborazione con Doxa la nuova edizione de l’Osservatorio sulla Casa, la ricerca che da una parte studia l’evoluzione dei quattro pilastri della casa degli italiani – comodità, risparmio, salute e rispetto per l’ambiente – e dall’altra indaga le loro esigenze. Come ogni anno, assieme allo studio viene lanciato il contest La Casa di Domani, il premio di idee aperto a studenti di architettura, ingegneria e Accademie di design di tutta Italia, pensato per coinvolgere giovani talenti nel recupero di aree urbane obsolete.

Giunto alla quarta edizione, l’obiettivo del concorso è quello di poter migliorare la vita di tutti, rendendo accessibile la casa anche a chi è in difficoltà. Per questo motivo il concept generale richiede la realizzazione di un progetto “accessibile” in termini strutturali, economici ed ecologici, che renda l’abitazione efficiente e confortevole.

Il progetto di quest’anno prevede il recupero e la riconversione di un edificio attualmente in disuso, assegnato all’associazione La Band degli Orsi ONLUS. Gli studenti saranno invitati a disegnare locali a servizio delle famiglie dei bambini ricoverati all’Istituto Giannina Gaslini, all’interno di alcuni degli spazi destinati agli uffici per l’assistenza medica, psicologica, etica e sociale. Le famiglie in difficoltà potranno quindi alloggiare in un luogo che facilita la condivisione e l’incontro: grazie alla pluriennale esperienza della ONLUS nell’accoglienza ospedaliera pediatrica e all’attenzione di Leroy Merlin nella progettazione di spazi sicuri e confortevoli, la struttura unirà la concretezza all’utilità. L’edificio deve essere progettato dagli studenti secondo le quattro tematiche fondamentali emerse dalla ricerca dell’Osservatorio sulla Casa, che esprimono i reali desiderata della società moderna in quest’ambito: una casa comoda da vivere, capace di farti risparmiare, attenta alla salute, rispettosa dell’ambiente.

Al progetto vincitore verrà assegnato un premio in denaro di euro 5.000,00 e l’autore avrà la possibilità di fare un tirocinio di circa sei mesi presso lo studio Varratta, finalizzato a lavorare concretamente sul proprio progetto.

Il vincitore verrà selezionato dalla Commissione, rappresentata da un comitato scientifico composto da Luca Mercalli (Meteorologo, Divulgatore scientifico), Maurizio Varratta (Architetto), Laura Maggi (Giornalista indipendente), Giulia Arrigoni (Direttore di DIY Magazine), Rossella Sobrero (Fondatore e Presidente di Koinetica), Silvia Donnarumma (Ph.D. presso Università di Genova), Simone Moltemi (Direttore Scientifico Lifegate), Enrico Sicignano (Università di Salerno), Guido Argieri (Customer Insight Director DOXA), Marisa Galbiati (Comunicazione e design al Politecnico di Milano), Gianni Bientinesi (Direttore Business Intelligence Leroy Merlin Italia) e Fabio Minghetti (Architetto Leroy Merlin Italia).

 

Il termine ultimo per presentare i progetti è il 31 maggio 2017. La giuria di esperti valuterà quindi gli elaborati e il miglior progetto verrà premiato entro luglio 2017. Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione visitare il sito http://www.osservatoriosullacasa.it/.          

 

A proposito di Leroy Merlin

Leroy Merlin è un’azienda della Distribuzione Moderna specializzata in bricolage e fai-da-te.

Arrivata in Italia nel 1996, Leroy Merlin annovera ad oggi 47 punti vendita distribuiti su tutto il territorio nazionale per un fatturato di oltre 1 miliardo di euro. Offre lavoro a più di 6.000 collaboratori, per il 99% azionisti del Gruppo stesso. Leroy Merlin infatti orienta le proprie scelte strategiche sulla centralità della persona, finalizzando l’attività dell’impresa alla creazione di valore aggiunto per i cittadini, i collaboratori e per le generazioni future, avendo come missione il miglioramento del loro habitat.