legno, legni alpi

In mostra a Milano, dall’8 all’11 ottobre e a Roma, dal 28 ottobre al 1 novembre.

La rivoluzionaria superficie decorativa in legno RADIANT di ALPI è stata selezionata per l’ADI DESIGN INDEX 2016 nella categoria “Design dei Materiali e dei Sistemi Tecnologici”,  la pubblicazione annuale di ADI Associazione per il Disegno Industriale che raccoglie il miglior design italiano messo in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI.

La giuria formata da oltre 100 esperti che valutano, nell’ambito delle diverse merceologie, i prodotti che più si distinguono per originalità e innovazione funzionale e tipologica, per i processi di produzione adottati, per i materiali impiegati, per la sintesi formale raggiunta; a cui si aggiungono la ricerca teorica, storica, critica e la ricerca di processo o per l’impresa applicate al design.

I prodotti selezionati, insieme con quelli che saranno scelti per l'ADI Design Index 2017, fanno parte della preselezione che permetterà di partecipare al prossimo Compasso d'Oro ADI, il premio che da oltre sessant'anni segnala al pubblico e agli specialisti i migliori designer e le migliori aziende del design italiano.

Un riconoscimento prestigioso per ALPI, multinazionale decisamente proiettata al futuro che con quasi un secolo di esperienza riconferma il suo ruolo di leader e di indiscusso riferimento tecnologico per il comparto del legno.

Vincente è la profonda abilità nell’interpretare ed anticipare i trend del mercato attraverso soluzioni sempre più sofisticate in termini sia estetici sia di innovazione tecnologica, capaci di concretizzare ogni idea progettuale dei pubblici di riferimento: grandi aziende del lusso, colossi dell’automotive e della nautica oltre a prestigiose realtà dell’arredamento, del product design, dell’architettura di interni e del contract. Con RADIANT, ALPI infatti ha rivoluzionato ancora una volta il modo di interpretare il legno offrendo una flessibilità progettuale nuova ed inaspettata. Proprio per il contenuto innovativo, RADIANT è stato premiato anche con il “Best of the Best” Interzum Award 2015, premio biennale organizzato in collaborazione con Red Dot per valorizzare l’innovazione e l’eccellenza dell’estetica e della funzionalità dei materiali di legno design.

 

Oltre che attraverso la pubblicazione e il sito di ADI, i progetti prescelti per l’ADI DESIGN INDEX 2016 saranno presentati al pubblico in una mostra che si svolgerà a Milano (8-11 ottobre) e a Roma (28 ottobre – 1 novembre).

Per la mostra ALPI firma un’installazione dal carattere scultoreo formata da leggeri pannelli in metacrilato, che emergono dal basamento ligneo, rivestiti in RADIANT, dove le linee di resina, peculiarità di questo materiale, lasciano trasparire la luce, rendendo le superfici traslucenti e creando affascinanti effetti luminosi.

 

RADIANT rappresenta al meglio la vocazione alla customizzazione di ALPI, prima azienda al mondo ad aver industrializzato il processo produttivo delle superfici decorative in legno composto. Customizzaziome come driver strategico: vero atout del marchio che si distingue sul mercato globale come fornitore attento e puntuale è infatti la capacità di offrire, oltre al vasto catalogo in continuo sviluppo, legni su misura al servizio del mondo del progetto offrendo le garanzie di un prodotto industriale ma dal carattere sartoriale, grazie alla profonda conoscenza della materia e al know-how manifatturiero. La genesi di ogni nuovo legno ALPI alimenta quindi una vera e propria xiloteca, affascinante archivio in costante evoluzione, ispirazione per nuove interpretazioni di progettisti e designer.

 

RADIANT può essere applicato a ogni superficie e prodotto in spessori diversi a seconda della destinazione di utilizzo. Disponibile nella versione tranciato ALPIlignum, materiale estremamente versatile e assicura infinite potenzialità progettuali: superfici per arredamento; superfici e rivestimenti per architettura d’interni; hôtellerie, multi-apartment, residential, shop, retail, uffici, spazi pubblici; legni per pavimenti, parquet, serramenti, pannelli acustici; superfici e rivestimenti interni di imbarcazioni da diporto e navi da crociera; cruscotti e finiture interne per automotive; oggettistica. Disponibile su richiesta la certificazione FSC®, la più autorevole a livello internazionale, che attesta la sostenibilità della materia prima. Inoltre, in linea con i più rigorosi standard internazionali, i legni ALPI possono essere prodotti a richiesta in versione ZeroF, privo di formaldeide, per ottenere superfici decorative eco-responsabili, esenti da emissioni di sostanze volatili nocive.

 

ADI Design Index 2016

MILANO: Palazzo dei Giureconsulti, via Mercanti 2

Inaugurazione: 7 ottobre 2016, ore 18

Apertura al pubblico: 8 - 11 ottobre 2016, dalle 9 alle 18.30

 

ROMA: Ex Cartiera Latina, Sala Appia

Parco Regionale dell'Appia Antica

Inaugurazione: 27 ottobre 2016, ore 18

Apertura al pubblico: 28 ottobre - 1° novembre 2016, dalle 14 alle 18

ALPI: radici italiane per un’eccellenza internazionale

Leader nella produzione di superfici decorative in legno composto, ALPI è stata la prima azienda al mondo ad industrializzarne il processo manifatturiero. Una realtà d’eccellenza che grazie alla profondità della gamma - applicabile ad ogni tipo di superficie e a prodotti finiti – e alla capacità di progettare soluzioni bespoke è indiscusso riferimento tecnologico per il comparto del legno. Partner professionale per grandi aziende del lusso, colossi dell’automotive e della nautica oltre a prestigiose realtà dell’arredamento, del product design, dell’architettura di interni e del contract a 360° spaziando dall’hôtellerie ai multi-apartment, dal retail agli spazi pubblici. Quello che distingue ALPI nel panorama mondiale è il controllo diretto dell’intera filiera, dal tronco al legno finito, partendo dalla gestione forestale tramite la catena di custodia assicurando così la garanzia d’origine legale e sostenibile del legno e la totale tracciabilità del prodotto. ALPI è quindi garanzia di un prodotto eco-responsabile, versatile e di design. Alla base, ingenti investimenti in R&D, materie prime di altissima qualità, tecnologia all’avanguardia e minuziose lavorazioni sartoriali. Altre importanti peculiarità sono l’ampiezza di gamma e la grande capacità di saper rispondere alle richieste specifiche di una committenza molto diversificata, anche attraverso lo studio e la progettazione di soluzioni customizzate one-off ma anche ripetibili nel tempo per ogni singolo progetto. Oggi ALPI – guidata da Vittorio Alpi, nipote del fondatore – si sviluppa su un insediamento industriale di 180.000 mq. (di cui 52.000 coperti) in Italia e 346.500 (di cui oltre 67.000 coperti) in Africa, con una capacità produttiva di oltre 30 milioni di metri quadri annui, una distribuzione capillare in oltre 60 paesi. Si distingue per affidabilità e solidità con un fatturato in crescita.