Titia è un vortice di luci sospese. « Pensavo ad una lampada che potesse riunire lo spirito delle luminarie di Natale e un carosello di legno », riassume Arihiro Miyake.

«E’ una vecchia idea che sono riuscito a portare a compimento grazie allo sviluppo della tecnologia LED « . Titia è concepita per illuminare un tavolo in modo diffuso e omogeneo. Una delle sue piccole prestazioni tecnologiche sviluppata da Nemo per il 2017. Titia ha una silhouette delicata disponibile in due dimensioni e in due finiture, nera e bianca. Perché Titia ? « Quando chiudo gli occhi pensando a Titia, vedo una ragazza sorridente, felice e libera il cui nome è Titia », sorride il designer giapponese che vive e lavora tra Milano ed Helsinki.

Arihiro Miyake si diploma all’Università del Design di Kobe nel 1999, consegue successivamente un Master in disegno all’università Aalto in Finlandia nel 2002. Fonda poi il suo studio ad Helsinki, dedicandosi al design di oggetti, all’architettura dei ristoranti ed alla scenografia delle mostre. Ricerca continuamente l’estetica immortale e le sfide innovative e tecniche.