Woodco presenta la sua prima collezione di battiscopa, per dare agli ambienti un tocco in più con proposte dal design inusuale o soluzioni coordinate con la pavimentazione.

Il battiscopa è un complemento fondamentale della parete. Non solo perché copre il raccordo tra muro e pavimento – sempre imperfetto – proteggendolo dalla polvere e dallo sfregamento dei mobili, ma anche perché decora l’ambiente, contribuendo a definirne stile e volumetrie. Sebbene in passato spesso sia stato considerato come qualcosa da nascondere, oggi il battiscopa è tornato ad essere una finitura importante, da scegliere in coordinato alla pavimentazione oppure in netto contrasto, a seconda dell’effetto desiderato.

Per offrire la possibilità di arredare gli ambienti senza dover scendere a compromessi estetici e funzionali, Woodco ha creato la sua prima collezione di battiscopa d’arredo, dove proposte minimal convivono con soluzioni dal design originale e dai richiami retrò.

All’interno delle diverse categorie – Design, Becco di Civetta, Decò, Quadro e Coprimarmo – è possibile trovare non solo diverse dimensioni, dalle altezze più standard a quelle extra-large, ma anche numerose finiture di superficie: oltre che in essenza (dal rovere al teak, dall’iroko al noce), i battiscopa Woodco possono essere realizzati con colorazioni RAL, con laccatura e perfino con rivestimento in alluminio. Le proposte Design e Becco di Civetta, inoltre, sono disponibili anche in coordinato con i diversi parquet della gamma Woodco, per poter dare vita ad ambienti esclusivi curati nel minimo dettaglio.