Accessori, soprammobili, decorazioni, oggetti d’artigianato o … opere d’arte? Ogni elemento che va a caratterizzare l’arredamento è entrato in una vasta categoria che è ormai la vera protagonista dell’Interior Design: quella dei complementi d’arredo.

Che si tratti di un cuscino o di un vaso, di un orologio da parete o di un asciugamano da bagno, ogni dettaglio, scelto con cura ed opportunamente abbinato, diventa un tocco di eleganza e personalità per gli ambienti della casa.

Ecco quindi che gli oggetti, dai più semplici ai più bizzarri, possono diventare il fulcro dell’arredamento.

Per questo, sin dal lontano 1989, la Fiera del Mobile di Milano dedica a questo elemento fondamentale ampi spazi espositivi con il Salone del Complemento d'Arredo. Un settore dal  numero crescente e sempre più “invadente” in ogni settore, dalle camere, ai bagni, alle cucine. Sì, perché ogni ambiente richiede la massima attenzione ai particolari per poter esprimere la personalità di chi lo arreda e per poter soddisfare il piacere di chi vi passa il proprio tempo.

Insomma, che il dettaglio fa la differenza è già da tempo noto nella moda, nell’arte, nei gioielli, nel make-up, nelle ricette di cucina … e in tanto altro. Non può essere certo diverso nell’arredamento, che racchiude in sé forme di moda, di arte, di lusso, di bellezza e di creatività!

Ormai i complementi di arredo hanno una propria identità, non vanno solo a contribuire nella personalizzazione di uno spazio, lo determinano, lo orientano, a volte a tal punto da partire dai complementi per poi “creare” l’arredamento intorno!

Al Salone del Mobile ben 200 espositori saranno dedicati esclusivamente ai complementi. Esporranno le ultime tendenze e i design più originali ed ambiziosi, misceleranno arte, colori e tessuti in oggetti di estrema bellezza, senza trascurarne l’utilità quando opportuno, ma soprattutto senza dimenticarne il valore narrativo, quell’idea simbolica racchiusa in ogni oggetto personale o di uso quotidiano che racconta la nostra anima.