Al Salone del Mobile di Milano Cerasa presenta delle novità assolute. Per offrire al cliente un progetto completo e coordinato per la stanza da bagno, sono stati disegnati e progettati anche piatti e chiusure doccia, oltre a sanitari dalla linea esclusiva. Quattro sono le tipologie disponibili per i box doccia, con anta a battente, o scorrevole.

Un nuovissimo materiale è stato scelto per la realizzazione di lavabi, mensoloni e piatti doccia: si tratta del Deimos Stone, un materiale compatto, non rivestito, costituito da elementi naturali e da resina polimerica, che riproduce il concetto di “graniglia” e disponibile nei colori bianco, écru e grigio. Il lavabo Martin, realizzato con questo materiale e frutto di un progetto Cerasa, è caratterizzato da una vasca extra-­‐large che ricorda i lavatoi del passato, con o senza alzata per l’alloggio del rubinetto e da un’elegante tavoletta.

Per quanto riguarda i piatti, oltre a quelli in Deimos Stone, è possibile scegliere tra quelli in ocritec, disponibili in quattro colori, oltre che tra quelli rivestiti in essenza di HPL. Il cliente può scegliere un piatto doccia tutto in essenza o combinare a piacere i materiali per ottenere l’effetto estetico che preferisce, coordinato al mobile da bagno. Con gli stessi materiali è anche possibile rivestire le pareti del box doccia, per un effetto davvero unico ed esclusivo.

Il Salone del Mobile è l’occasione per presentare anche i nuovi corpi luminosi disegnati da Cerasa, utili in bagno, e inseribili anche in qualsiasi altro ambiente della casa: plafoniera e lampade per specchi con elementi laccati in tinta con la composizione, lampada a parete con movimento sali-­‐scendi che riproduce una carrucola, piantana disponibile in cinque finiture, con o senza mensola e portasciugamani.