Citco presenta totem e splash Nuovissimi complementi d’arredo per la collezione design

Anche quest’anno in occasione del Salone del Mobile 2016 CITCO amplia la sua collezione design con dei nuovi complementi d’arredo, realizzati in collaborazione con alcuni dei più grandi designer internazionali.

Tra le ultime creazioni, le lampade Totem di Ferruccio Laviani e Splash di Arik Levy.

Totem
“E' innegabile mi piaccia disegnare lampade e poterlo fare utilizzando ogni volta materiali diversi, rende questa mia passione ancor più interessante. Totem infatti è una lampada da tavolo che nasce dal materiale stesso con cui è realizzata, il marmo, e sono i colori delle varie pietre scelte per la sua realizzazione a crearne la gamma cromatica e le trasparenze, attraverso i vari spessori. Da anni collaboro con CITCO per quanto riguarda il marmo e la sua applicazione nel mondo dei rivestimenti per pareti e pavimenti, ma è la prima volta che applico questa esperienza su un oggetto. Mi piaceva pensare a qualcosa che fosse più una presenza o una scultura da tavolo, che ricordasse Brancusi con una forma astratta ed antropomorfa ma utile allo stesso tempo e non solo bella. Ho pensato allora a due misure diverse: una lampada "importante" da poter appoggiare su un mobile o una scrivania ed una dalle dimensioni ridotte da utilizzare su un comodino, un tavolino da lettura, a fianco di un divano… Sono contento dell'oggetto che ho disegnato ed ancor più d'averlo realizzato utilizzando un materiale per le sue peculiarità senza dover ricorrere all’uso di altri.”
Ferruccio Laviani

Splash
“La bellezza del mondo in cui viviamo sta nella transizione degli elementi naturali che ci circondano. La loro inaspettata formazione in diverse fasi. Il marmo è un incredibile materiale che è stato usato durante tutta la nostra storia. Gli strumenti e l’esperienza che abbiamo ora ci permettono di fare un passo avanti sulla presenza e sul valore emozionale che questo materiale può suscitare. CITCO è un partner perfetto per questo esperimento di trasformazione del marmo in ‘liquido’, ancora una volta. La mia idea era quella di fare in modo che il marmo risultasse flessibile e fluido alla vista e al tatto, dare la sensazione che si stesse sciogliendo davanti ai nostri occhi, o che fosse in continuo cambiamento. Come le onde dell’oceano che si infrangono sugli scogli, Splash evoca questo momento di movimento dinamico e di elasticità. La perfezione del fare, l’abilità dell’artigiano e dei suoi strumenti, così come del suo l'occhio, le emozioni, l'attenzione per i dettagli e la finitura squisitamente raffinata riuniscono l'idea e la realizzazione in una sola, unica esperienza."
Arik Levy