SALONE DEL MOBILE 2016: Visionnaire evolve. Due anime, un solo Obiettivo al Salone del Mobile 2016.

 

Continua il percorso glamourista che ha contraddistinto il successo della Maison negli ultimi 10 anni, e che verrà presentato in un nuovo spazio al Padiglione 3, C31-C35, area dedicata al Luxury Interiors, con l’intento di mostrare un concetto di glamour internazionale e fortemente contemporaneo, mentre nello storico spazio del Padiglione 5 , H02-H06, da aprile dedicato unicamente al Pure Design, Visionnaire presenta un nuovo racconto, frutto della sua instancabile voglia di innovare e mettersi in gioco, precorrendo le tendenze del mercato.

Il fil rouge della nuova collezione è sintesi, pulizia delle forme nella ricchezza dei materiali.

Per lo storico spazio al Pad. 5, Visionnaire sceglie di rappresentarsi in una penthouse contemporanea dove i prodotti hanno la forza di un solista, fortemente ispirati ad un’art design preziosa, ricercata ma allo stesso tempo, pulita ed essenziale.

Non ci sono muri separatori o chiusure forzate ma grandi librerie e architettonici separè a far da frangisole tra gli ambienti.

Finiture uniche, come il plissè che strizza l’occhio all’alta moda, all’oro brunito e semmai graffiato, simbolo di un’eleganza senza tempo.

Al Pad. 3 la parola d’ordine è American Decò. Chiari i riferimenti alla narrativa americana di Scott Fitzgerald, Gertrude Stein, Truman Capote e le loro ambientazioni nel leggendario territorio degli Hamptons. Ambienti luminosi, giocati tra le nuances del bianco e del grigio si fondono a marmi, meravigliosi parquet in rovere “Parquet In” e boiserie,per un’ambientazione in vero stile aristocratico.

Tra i designer coinvolti: Alessandro La Spada e Samuele Mazza, storiche matite della Maison, Steve Leung, con il quale l’azienda amplia la capsule collection Nature’s Jewels Box e Mauro Lipparini, nuova collaborazione, che presenta una forte preparazione in ambito contract e un tratto distintivo minimale, quasi asiatico.

“A distanza di 10 anni Visionnaire ha voluto nuovamente interrogarsi sulle esigenze del mercato - commenta Leopold Cavalli, AD dell’azienda. In questo ultimo anno più che mai, ci siamo messi in ascolto. Se un tempo i clienti ci chiedevano un’originalità meravigliante, oggi stiamo andando verso una eleganza senza tempo”.

Rimane valida la proposta total look che esplora tutti gli spazi dedicati all’interiors: dalla cucina, al bagno passando ovviamente per la zona living, la zona notte, lo studio, la biblioteca, così come il Dehors, la speciale collezione da esterni alla quale ad aprile prossimo verrà riservato un allestimento ad hoc nella storica Visionnaire Design Gallery di Piazza Cavour 3, Milano, mentre la collezione “Best of” verrà esposta nella boutique di via Turati 2, Milano.

DESIGNERS:

Alessandro La Spada

“La parola chiave per descrivere la nuova collezione 2016 è compostezza. In virtù di questa visione olistica, Visionnaire 2016 mostrerà un interpretazione occidentale, metropolitana. La Penthouse come location, sarà il contesto nel quale proporre una contemporaneità non urlata, esprimibile attraverso ambienti ampi accomunati da un unità di continuità segnata dai dettagli. L’ultimo piano di uno skyscraper, scansionato da montanti metallici verticali alternati ad ampie superfici vetrate, oltre a costituire il perimetro dello stand, dichiara in modo evidente il nuovo “groove” Visionnaire.

Steve Leung

“E’ un vero piacere per me tornare a collaborare con Visionnaire. Credo che lo scopo principale del design sia migliorare la qualità della vita delle persone. Per me, il buon design è la fusione perfetta tra estetica e funzionalità. La nuova collezione Visionnaire 2016 incarna lusso, eleganza e raffinatezza, una collezione dal fascino senza tempo. Ciò che rende così sofisticata la nuova collezione è la fusione di linee eleganti, materiali pregiati e lavorazioni che sfiorano l’art design.”

Mauro Lipparini

“Meno shock più chic. La collezione Visionnaire 2016 è per me un percorso narrativo di design fatto da pezzi unici dalla forte sensibilità e dai decisi accenti materici ecclettici. Una sfida di intenzioni per un design di discreet luxury”.

 

Visionnaire,è un marchio della storica azienda bolognese IPE srl, fondata nel 1959 dalla famiglia Cavalli. Il 16 aprile 2014, Visionnaire è entrata nell’orbita di investimento del gruppo Ergon Capital Partners III del barone belga Albert Frère. Ipe viene fondata a Zola Predosa a pochi chilometri da Bologna dai fratelli Pompeo e Vittorio Cavalli. Dall’anno della sua fondazione, la IPE (acronimo per IMBOTTITURE PRODOTTI ESPANSI) incontrò subito il favore del mercato grazie all’intuizione dei fratelli Cavalli nell’utilizzare il POLIURETANO, un nuovo materiale chimico, morbido e resistente allora unicamente utilizzato per le imbottiture dei sedili delle automobili Lancia, per l’arredamento. Ipe fu una delle primissime aziende ad adottare questo metodo, rivoluzionando il sistema costruttivo di divani, letti e sedili di automobili, che allora utilizzavano, le tradizionali molle,il crine, il piumino ed altri materiali. I sui primi prodotti sono datati 1959 anno di nascita della IPE con le poltrone Kosmo e Mercury.
Dalla sua prima edizione nel 1961, ogni anno l’Azienda partecipa alla Fiera Internazionale del Mobile a Milano. Negli anni settanta entra in azienda la seconda generazione rappresentata dal figlio di Vittorio, Luigi Cavalli, che svilupperà da allora sempre nuove collezioni ed assegnerà all’azienda la vocazione alla internazionalizzazione.
A metà degli anni 80, entrano in azienda i figli di Luigi, Leopold oggi Amministratore Delegato del Gruppo ed Eleonore oggi Art Director e Responsabile Comunicazione che assieme al padre lanciano nel 2004 il Brand VISIONNAIRE con l’obiettivo di proporre ai propri clienti una nuova concezione dell’arredamento di lusso più orientato alla moda e al lifestyle.
MISSION E FILOSOFIA
Unicità, stile contemporaneo e vocazione Made in Italy sono i valori fondanti del brand Visionnaire, che ha saputo conquistare una rapida leadership nel panorama internazionale del luxury design, non più inteso come mero progetto di arredamento, bensì come proposta di un “total look”, prezioso e customizzato nel dettaglio. L’attenta osservazione del mondo, dell’evoluzione continua della società contemporanea e della cultura sono al centro della creatività e della modernità di Visionnaire. È proprio grazie a questo approccio curioso e cosmopolita che il brand è stato in grado di espandersi in tutto il mondo, in nome di un nuovo modo di concepire l’arredamento, non legato strettamente al prodotto ma capace di rappresentare una vera e propria filosofia di vita, in un’unica parola un lifestyle.
VISIONNAIRE conta ad oggi oltre 2500 articoli: grazie alla collaborazione di un team di designer esperti, eclettici e visionari, italiani e stranieri, si propone come proposta total look per importanti progetti abitativi: dalle residenze da sogno private così come agli spazi pubblici con alberghi, ristoranti, lussuosi club coprendo tutte le aree abitative dal salotto, alla camera da letto fino ad arrivare ai bagni (le wellness room), alle cucine (food room) e alla collezione d’esterni (outdoor).
COMPANY