In occasione della 55esima edizione del Salone Internazionale del Mobile debuttano le novità 2016 di Knoll che confermano ancora una volta la visione creativa e la filosofia aziendale che hanno reso il marchio famoso nel mondo con un patrimonio illustre. 

 

Seguendo la filosofia ‘Modern Always’ Knoll presenta le novità accanto ai classici moderni firmati da architetti e designer del calibro di Florence Knoll, Mies Van Der Rohe, Eero Saarinen e Harry Bertoia ed esprime la volontà di proporre contenuti innovativi sempre al di fuori delle mode e delle tendenze, capaci di durare nel tempo.  

Sottolinea così l’attuale ricerca con prodotti pensati da designer contemporanei come Piero Lissoni e Marc Krusin dove il comfort, l’equilibrio, l’eleganza e la funzionalità sono le linee guida che caratterizzano le nuove collezioni.

La collaborazione con Piero Lissoni – che con Knoll ha già all’attivo altri progetti a metà strada tra casa e ufficio – dà vita a un sistema di imbottiti di concezione tecnologica e innovativa. Caratterizzato da uno stile disinvolto, il divano Avio di Piero Lissoni gioca sui contrasti, dalla struttura in metallo ai morbidi cuscini, dalle linee essenziali che nascondono una grande complessità di lavorazione ai dettagli estetici che nascono da una attenta ricerca con inserimenti di piani d’appoggio in diversi materiali. Accanto al divano, Knoll presenta Krusin Collection 016 progettata da Marc Krusin, una famiglia di sedie declinate in diverse varianti che rendono duttile la sua funzionalità.

Knoll affida anche quest’anno a OMA, studio co-fondato dall’architetto olandese Rem Koolhaas, la progettazione dello stand “This is Knoll” - una versione iper moderna del Padiglione Barcelona di Mies van der Rohe - puntando su cromatismi d'effetto, giochi stilistici e proposte d'arredo senza tempo. In uno spazio espositivo ancora più ampio curato con grande stile nei minimi dettagli, anche grazie alle collaborazioni con SolidNature -  famoso in tutto il mondo per le sue pietre naturali utilizzate in progetti d’alta gamma - e Sabine Marcelis – che sperimenta materiali diversi per raggiungere nuovi e sorprendenti effetti visivi -  la parola d'ordine è atmosfera. Il percorso all'interno dello stand mostra nuove sfumature di classici firmati e icone del design mixati con pezzi attuali.

Andrew Cogan – CEO di Knoll, Inc. commenta: “Hans e Florence Knoll hanno creato un’azienda fondata su un impegno incrollabile per il buon design. L'obiettivo della nostra innovazione è sempre l’idea di un prodotto senza tempo e adattabile – rifiutando le tendenze a breve termine e anticipando i cambiamenti inevitabili. Il nostro compito è quello di garantire che Knoll rimanga una realtà dinamica, un marchio sinonimo di buon design per le generazioni a venire. Knoll è Modern Always® because modern always works”.

Salone Internazionale del Mobile  – ed. 2016

Avio Sofa System Collection

Designed by Piero Lissoni, 2016

Avio, disegnato da Piero Lissoni, è il nuovo, contemporaneo e versatile sistema di divani componibili, per reinterpretare e sfruttare ogni tipo di spazio, ideale per chi ama un design solido ed elegante, espressione di uno stile di vita comodo e rilassato.

Modulare o lineare con una struttura leggera che si armonizza perfettamente in ambienti diversi, Avio si ispira alla ricerca estetica del design rimanendo coerente agli spazi e alle proporzioni. Il nuovo divano associa con equilibrio funzionalità ed estetica e affida ai dettagli il giusto ruolo, giocando sul contrasto tra la leggerezza della struttura formata da un telaio sottile e i volumi importanti delle sedute. Un contrasto che si risolve nell’armonia di un divano ideale sia per la casa che per il contract sposandosi perfettamente con il percorso stilistico di Florence Knoll.

“Si tratta di un vero progetto industriale, molto complesso”, spiega il designer, “basato sull’idea di una trave strutturale in acciaio che, mediante una serie di balestre, regge elementi diversi che ne diversificano l’utilizzo: le sedute concepite come delle piattaforme, ma anche pianali di appoggio realizzati in materiali diversi. Di fatto è un prodotto che cambia la tradizionale concezione dell’imbottito e si configura come un alfabeto tecnologico ed estetico da comporre secondo le diverse esigenze”.

Avio è costruito con una struttura portante, una trave in acciaio da cui si ramificano punti di sostegno per sedute, schienali, tavolini. Questo impianto si traduce in un sistema versatile che può dar luogo a panche, due posti, tre posti, chaise longue, piani d'appoggio, in una sequenza praticamente infinita fino ad arrivare anche a composizioni angolari di dimensioni importanti. Le imbottiture assicurano il massimo agio e il divano può essere rivestito in pelle o tessuto e completato con cuscini d’appoggio e decorativi. È di una bellezza netta, precisa, ed è l'ideale per tutto quello che un divano è in grado di offrire: riposare, conversare, leggere, ascoltare musica, dormire, guardare un film, prendere un aperitivo...

 “I miei riferimenti” prosegue Lissoni “sono Mies van der Rohe, Eero Saarinen, Florence Knoll. Nomi che pesano come macigni per chi fa il lavoro di designer. Penso, tuttavia, che non ci si debba nascondere dietro i maestri: bisogna confrontarsi sempre con la contemporaneità, senza fare dell’heritage l’unico valore su cui puntare per il futuro”.

Il sistema di divani, presentato in anteprima al Salone del Mobile, è affiancato da contenitori e nel prossimo futuro sarà arricchito da nuovi elementi che ne amplieranno progressivamente la sua funzionalità e versatilità.

 

Matrioska Credenza

Designed by Piero Lissoni, 2016

Un gioco sensuale di pieni e vuoti, luci e ombre: Piero Lissoni progetta Matrioska, un sistema di contenitori a geometria variabile. Ogni elemento si può muovere a piacere per creare sequenze sempre diverse e lascia intravedere il contenuto, senza svelarlo del tutto.

I materiali della tradizione – legno, marmo e vetro - danno vita a una struttura solida ed essenziale allo stesso tempo. L’effetto è quasi immateriale e gli elementi all’interno possono essere chiusi con ante o a giorno e disposti a distanza regolare l’uno dall’altro o a piacere.

Krusin Collection 016

Designed by Marc Krusin, 2016

Artigianato di qualità, linee semplici e precise e dettagli raffinati, sono la chiave di lettura della nuova famiglia di sedute disegnate da Marc Krusin.

Con questa collezione troviamo il perfetto connubio tra linee pulite e un’insolita morbidezza data dalla seduta imbottita. Alle forme contenute e compatteassocia una seduta comoda e generosa. Il risultato è un oggetto armonioso, proposto in tre versioni:sedia con o senza braccioli e poltroncina con schienale avvolgente.

Non solo estetica, ma anche funzionalità: il dettaglio tra sedile e schienale permette di spostare la poltrona agevolmente rendendo anche queste operazioni pratiche e immediate. La collezione comprende tre diverse tipologie di sedute accomunate dalle stesse basi, disponibili in pressofusione di alluminio oppure in massello di frassino in diverse finiture. Il rivestimento può essere scelto nella gamma Knoll di pelli e tessuti in velluto, lana, cotone.

“It's much less about me (and my design), and much more about excellence in a product. Less ego, better results.” Con queste parole Marc Krusin trasmette tutta la dedizione verso il suo lavoro e verso il design. In una frase è racchiuso il carattere di un designer che ha trovato in Knoll un’alleata e che prosegue la collaborazione nata nel 2011 per la collezione di tavoli e sedute poi vincitrici del Good Design Award nello stesso anno.

Forte degli ottimi risultati ottenuti, nel 2016 ritroviamo il sodalizio tra Knoll e il designer che, dopo anni di lavoro in Italia, ha anche aperto il proprio studio a Londra. “L’obiettivo è quello di introdurre un prodotto discreto che si armonizzi silenziosamente con lo spazio circostante. È un pensiero che accompagna l’ideazione e la progettazione dei nuovi prodotti che si accostino poi perfettamente con le classiche icone dell’azienda” dichiara Benjamin Pardo, Executive Vice President - Design di Knoll.

Lo studio dello spazio, degli oggetti e l’estrema cura per i dettagli, hanno permesso a Krusin di proporre una serie di prodotti perfettamente allineati con la filosofia che ha sempre caratterizzato Knoll: discrezione e qualità senza tempo.

“Spesso mi capita di pensare agli oggetti che progetto come a dei classici: presenze che si distinguono per discrezione ed equilibrio. E il mio lavoro consiste nel perfezionarli, per esempio nelle proporzioni e nei dettagli: una ricerca per migliorare estetica e funzionalità. Ho immaginato questa famiglia di sedute come oggetti nobili, sempre più apprezzabili con il passare del tempo. Un po' come un abito di sartoria che, portandolo, acquisisce eleganza. Per questa collezione ho voluto creare una bellezza su misura, percepibile nel pregio delle lavorazioni e dei particolari.”

Nuovi colori e finiture per classici e contemporanei Knoll

The Bertoia Collection

Chair in Cowhide and with a new bronze finish<

Designed by Harry Bertoia

La famiglia Bertoia si arricchisce di una nuova ed elegante finitura in bronzo e del raffinato rivestimento in cuoio proposto nei colori naturale, nero e marrone scuro. La struttura moderna conferma il suo carattere accostandosi ad un materiale dallo stile senza tempo e a una finitura sempre più contemporanea.

The Bertoia Collection

Chair & Stool – Outdoor

designed by Harry Bertoia

La classica Side Chair presentata a chiusura dell’anno celebrativo, il 2015, del centenario della nascita del designer ora proposta anche nella versione outdoor con seduta in 3 differenti colori - bianco, nero e grigio – e la struttura in acciaio inox verniciato bianco o nero. Declinazione moderna e colorata di una sedia inimitabile, di cui riprende fedelmente il design unico e lineare, la nuova seduta si contraddistingue per l’estrema confortevolezza del suo sedile che ben si adatta ai contesti più svariati, dal residenziale al contract. Anche lo sgabello è disponibile in questa nuova versione. Innovativo è anche il cuscino in sei diverse colorazioni, traspirante e impermeabile, adatto ad un uso esterno prolungato.

Womb Settee

Designed by Eero Saarinen

Knoll presenta Womb Settee, un divanetto due posti, disegnato da Eero Saarinen nel 1948 ad anticipazione del grande progetto architettonico che aveva coinvolto il designer con una fornitura molto importante commissionata da General Motors Technical Center in Michigan per un complesso che avrebbe ospitato più di 5000 lavoratori.

Mai passato di moda, il design a due posti ritorna a essere perfetto per tutti gli ambienti, dalla zona giorno a quella notte, fino all’ufficio.

Knoll decide oggi di rilanciare il prodotto e come molti dei prodotti disegnati da Saarinen, la Womb Settee ha richiesto tecniche particolari di produzione e materiali ricercati ad alte prestazioni. Con una forma così robusta e oversize Saarinen ha sottolineato ancora una volta il concetto di funzione necessaria e senza tempo.

”La necessità di sedute così non è scomparsa. Oggi più di ieri abbiamo bisogno di rilassarci” – Eero Saarinen. Womb Chair raddoppia il comfort e si fa Relax, con una scocca schiumata in poliuretano morbido e un cuscino in piuma risultando una seduta robusta e allo stesso tempo confortevole e accogliente.

Pilot Chair and Ottoman for Knoll

Designed by Barber & Osgerby

Il sodalizio tra Knoll e Edward Barber & Jay Osgerby comincia nel 2013 con la collezione di divani proseguendo con successo nel 2015 con la creazione di Pilot Chair for Knoll, una poltrona moderna e innovativa adattabile a ogni tipo di ambiente grazie alle sue linee pulite, raffinate e al contempo moderne.

Nel 2016 Knoll in collaborazione con lo Studio londinese completa la collezione con un poggiapiedi. La base e la struttura sono le stesse in fusione di alluminio, caratteristiche che lo trasformano  nel naturale prolungamento della poltrona rendendo ancora più confortevole Pilot Chair.

“This is Knoll” by OMA

Anche quest’anno Knoll ha deciso di affidarsi ad OMA, studio co-fondato dall’architetto olandese Rem Koolhaas, per la progettazione e l’allestimento dello stand al Salone del Mobile. Lo spazio è stato concepito in modo da potersi adattare in base al flusso delle persone al suo interno con la scelta unica di utilizzare pareti mobili che ha permesso di mettere in pratica questa idea. I muri della diagonale principale sono scorrevoli e consentono di dividere lo stand in due sezioni separate o di mantenere l’area quanto più aperta possibile.

OMA sceglie materiali diversi tra loro che rafforzano il concetto di eterogeneità e creano sfondi perfetti per i prodotti della collezione Knoll: morbido e solido, organico e artificiale, trasparente e opaco.

Primo dettaglio, non trascurabile, è che il nuovo stand di OMA è una versione iper-moderna del padiglione di Mies van der Rohe, dove la pietra naturale, oggi come ieri, ricopre uno dei ruoli chiavi al centro della scena. Come collaboratore esperto di OMA nella realizzazione di progetti architettonici complessi con pietra naturale, SolidNature ha contribuito a trasformare il concetto di design in pura esecuzione, spingendo oltre i confini la trasformazione materica con eleganza e leggerezza utilizzando alcuni dei marmi più esclusivi al mondo come il travertino firmato SolidNature.

“Architectural Glass Panels” di Sabine Marcelis è vera sperimentazione che - con combinazioni di vetro e metallo e tocchi di colore - ha portato alla realizzazione di pannelli architettonici come divisori spaziali per rappresentare scenografiche quinte. OMA ha chiesto allo Studio dell’artista l’ideazione di un progetto ad hoc  per “This is Knoll” in occasione del Salone Del Mobile 2016. Il tutto completa una coreografia teatrale, ideata dallo studio OMA, e ne esalta il lato giocoso e non omologato. Un segno, un colore, un materiale.

I nuovi prodotti sono al centro della narrazione e creano relazione con tutto quello che li circonda, generando allo stesso tempo mutamento e innovazione. Un nuovo modo di abitare all’insegna della personalità e della creatività, pensato per i luoghi della casa e del lavoro, per le stanze più intime e per quelle pubbliche.

Superato l’ingresso, dove viene riproposto il dinamico piano di lavoro 04 Counter della collezione “Tools for Life” disegnato da OMA nel 2013, l’attenzione viene focalizzata sulle novità 2016: prima Avio di Piero Lissoni, proposto in diverse composizioni integrato perfettamente con i classici della collezione, poi le nuove sedute di Marc Krusin. Il percorso all'interno dello stand mostra nuove sfumature delle icone del design mixate con pezzi attuali, passando armoniosamente da minuziosi dettagli ad ambienti eleganti e inaspettati.

"Il nostro spazio al Salone mostra l’anima innovativa del design di Knoll attraverso

le nuove creazioni disegnate per quest’anno da Piero Lissoni e Marc Krusin, e allo

stesso tempo celebra la storia passata e futura del brand." – spiega Demetrio Apolloni, Presidente di Knoll Europe. Per Benjamin Pardo, Executive Vice President - Design di Knoll, “OMA ha concepito il nostro stand per sottolineare il contributo dei nostri fondatori nel portare i benefici del design moderno sia in ambienti residenziali che in quelli di lavoro.”

‘Knoll is Modern Always® because modern always works’.