Lampadari poliedrici e multiformi per Barovier&Toso. L’azienda muranese amplia la sua collezione all’insegna della flessibilità e versatilità.

In occasione della XXIX edizione di Euroluce, Barovier&Toso dimostra ancora una volta la sua capacità di reinventarsi e di investire sulla creatività presentando collezioni in grado di rispondere con efficacia alle nuove frontiere del mercato dell’illuminazione.

Frutto della ricerca creativa e della continua sperimentazione sulla “materia vetro”, i nuovi lampadari proposti sono capaci di trasformarsi e adeguarsi ai cambi di gusto ed esigenze di stile. Swing e Trim, due lampade da soffitto molto diverse fra loro, sono composte da elementi che possono cambiare posizione a estro del cliente, dando origine a combinazioni e scenari luminosi ogni volta diversi. Come tutte le collezioni di Barovier&Toso, sono realizzabili su misura e sono quindi adatte sia all’arredamento di interni che alle grandi installazioni scenografiche. Pur nel segno dell’innovazione, queste creazioni sono realizzate utilizzando lavorazioni della tradizione che fanno parte del patrimonio artistico che l’azienda muranese ha conservato e tramandato nel corso della sua lunga storia.  

Continua anche la collaborazione tra Marcel Wanders e Barovier&Toso: Perseus, l’audace lampadario presentato nel 2015, viene affiancato da cinque nuove creazioni dinamiche e colorate: lampada da tavolo, terra, parete e due sospensioni a campana. Queste estensioni rappresentano la perfetta combinazione fra l’approccio contemporaneo e sovversivo al design dei lampadari e la magistrale abilità nella lavorazione del vetro di Murano, confermando ancora una volta il successo di questa eccezionale sinergia.