In occasione della 56° edizione del Salone del Mobile, Citco reinterpreta il concetto di lusso contemporaneo arricchendo la collezione design con nuovi pezzi iconici. Alla ricca squadra di talenti internazionali con la quale l’azienda ha negli ultimi anni sviluppato la collezione di complementi d’arredo si aggiunge oggi Ora-ïto.

Il designer francese ha disegnato Venus, una chaise longue dal disegno sinuoso, quasi antropomorfo. Sapientemente ricavata da un blocco intero di marmo si caratterizza per la sua capacità di trasmettere energia: la superficie riflette la luce, acquisisce vita, barattando così la sua originaria freddezza per un accenno di calore che sembra quasi animarla. Confermata la fertile collaborazione con il designer israeliano Arik Levy, già autore di diversi pezzi per Citco, che quest’anno presenta Mineral Structures, una libreria che prende vita da un unico volume lapideo, scavato e lavorato con le migliori tecnologie per essere rifinita dalle abili mani di artigiani specializzati. “Mineral Structures è un manifesto astratto che celebra le strutture minerarie che, come quelle architettoniche, combinano dinamiche visive e costruttive. I volumi interagiscono tra loro creando movimenti cinetici e profondità. Gli spazi esterni contrapposti a quelli interni, permettono a queste composizioni open-end di non risultare una mera espressione scultorea, ma un teatro domestico in cui entrano in scena libri, sculture, oggetti e ricordi”. Citco ancora una volta dimostra le proprie capacità nel saper reinventare l’identità di un oggetto che rappresenta se stesso, ma può trasformarsi in un’opera d’arte. L’azienda veronese, che fonda le proprie radici nella cultura del made in Italy, combina tradizione e innovazione secondo le regole dell’eccellenza, per realizzare opere dalle forme audaci e affascinanti.