Angelo Cappellini&C sceglie il Salone del Mobile per presentare in anteprima mondiale Nuance, l’innovativo progetto “New Classic Interiors” raccontato in uno spazio espositivo di 220 mq. Uno straordinario esempio di ricerca formale e sartorialità concepito per incontrare i gusti e le esigenze di una clientela sempre più eterogenea e internazionale.

Tradizione ebanistica, qualità artigianale, soluzioni eclettiche e trasversali: sono queste le parole chiave delle proposte firmate Angelo Cappellini&C che torna al Salone con importanti novità in fatto di arredo in stile grazie a ricercati accostamenti materici, finiture glamour e tessuti dalle molteplici declinazioni cromatiche.

Nuance è il nome del nuovo progetto sviluppato per reinterpretare il mobile classico con originalità e charme. Un viaggio alla scoperta della migliore produzione AC&C, fedele ai dettami qualitativi della tradizione ma rivisitata stilisticamente grazie a un’allure più contemporanea. Cinque ambientazioni tipo - Eclettico, Hermitage, Bohemienne, Casinò Royale e Hamptons - differenti per latitudine e gusto della committenza ma accomunate dalla medesima cura per i dettagli e da una capacità di assoluta personalizzazione che rende il prodotto Angelo Cappellini unico al mondo.

Il risultato di questa maestosa impresa, curata dalla stylist Laura Cazzaniga, è raccolto nell’omonimo libro fotografico: molto più di un semplice catalogo, un autentico racconto di storie d’interior dove il classico senza tempo si mostra nelle sue mille sfumature. Nuance appunto.

Al Salone 2017 il tavolo Van Gogh in stile Barocco accoglie i visitatori con un elegante piano in marmo e finiture dorate, accompagnato lateralmente da due credenze intarsiate; è un ingresso lussuoso e sofisticato che conduce direttamente al cuore dello stand dove l’imponente area living ospita alcuni pezzi delle ultime collezione AC&C: i divani a tre posti Balestrieri e le poltrone Galeani si vestono di tessuti beige damascati, accompagnati da tavolini centrali in legno e laterali con top in marmo Calacatta. L’ampio salotto, raffinato e glamour nelle sue tonalità naturali, comprende due camini con specchiere, una boiserie lignea dietro il divano e una pannellatura con decori sagomati declinata lungo tutte le pareti dello stand.

Dalla zona giorno si aprono quattro ambienti laterali, ognuno dei quali rivela una soluzione Nuance differente: partendo da sinistra si entra nella camera da letto Hermitage rivestita di carta da parati blu-tortora e intervallata da sagome dorate. Una importante junior suite, in cui trova spazio il letto Allegri con testata capitonnè rivestita in velluto blu, riccamente intagliata e finita in foglia oro; medesima finitura anche per la panchina antistante, ricoperta di tessuto damascato. Completano l’ambiente un vanity desk dorato abbinato a una seduta Agnese by Opera Contemporary, una piccola lounge con due poltroncine, un tavolino dorato con top in sodalite blu e una dormeuse con finitura noce-oro rivestita di tessuto bordeaux.

Proseguendo la visita in senso orario si incontra la sala da pranzo Casinò Royale, dominata dalle fresche cromie delle sedute Degas, il cui rivestimento - dal disegno vivace e contemporaneo - si declina nei toni del verde acido, azzurro e carta da zucchero. Stessa palette anche per il trono con schienale capitonnè, la cui struttura finemente intagliata è finita in foglia oro: un pezzo di aulica bellezza rivisitato in chiave moderna grazie alla scelta di un pattern floreale audace e frizzante. Nella sala da pranzo, oltre al tavolo ovale dorato, trovano posto due consolle con piano in marmo verde Alpi, un salottino con due poltroncine vezzose, il tavolino Ludmilla by Opera Contemporary e un comò con dettagli cesellati in bronzo.

 

Eclettico è il nome della terza ambientazione Nuance, una camera da letto dall’animo dark che ospita un elegante letto ligneo con colonne laterali, laccato nero e ingentilito da dettagli dorati. La testata imbottita è rivestita di pregiato tessuto nero-oro, vincitore del premio Collection of The Year assegnato dalla rivista inglese The World of Interior. Eclettico è anche l’accostamento di pezzi AC&C con prodotti Opera Contemporary dalla grande personalità, come i tavolini Genevieve a lato del letto - con piano in specchio anticato, ricavati da un blocco di tiglio tornito e finito foglia argento e patina oro - o il tavolino Augustin, con basamento in metallo dorato lucidato e piano in marmo nero Marquinia. Completano la scena una scrivania con piano in pelle nera abbinato a una sedia decorata a mano e una sofisticata poltrona a cupola con pouf, rivestita con tessuto floreale su base vinaccia.

L’ultima soluzione Nuance presentata in stand si chiama Hamptons e consiste in una sala da pranzo con tavolo rotondo finito in noce e oro accompagnato da otto sedie Opera Contemporary: un connubio esemplare tra classico e moderno giocato sui toni del blu e bianco; un ambiente sobrio e rilassante in cui trova spazio la credenza Boldini a quattro ante, un divanetto con schienale in paglia di Vienna rivestito di tessuto con vasi cinesi e un paravento che riprende nelle finiture lignee sbiancate il canapè. Per finire il tavolino Ludmilla con piano in marmo Calacatta e due specchiere (Boris e Maddalena) del brand Opera.

Forte di un’esperienza produttiva di oltre 130 anni, Angelo Cappellini&C ritorna al Salone con un’offerta innovativa e tradizionale al tempo stesso, valorizzata dalla sobria eleganza dei tappeti Sahrai e da uno studio formale senza eguali. Un progetto d’arredo orientato alla sapiente commistione di stili, texture, materiali e finiture che celebra l’eccellenza del mobile classico e la sua magistrale atemporalità. Soluzioni di New Classic Interiors perfette per arredare le più esclusive aree residenziali del mondo.