Camerette

Il letto a castello: una soluzione amata dai bambini

I bambini adorano i letti a castello! Oggi in commercio ci sono delle soluzioni talmente creative e originali che danno l’opportunità di farli sentire in una favola.
Il letto a castello, se studiato bene,  può diventare un luogo dove gioco e creatività possono esprimersi al meglio. Alcuni modelli sono corredati da accessori da favola, come per esempio passaggi, botole, disegni, scale e funi che permetteranno ai vostri piccoli di sentirsi a casa nella loro cameretta!

Letto a castello: una soluzione salvaspazio

I letti a castello sono anche un’ottima soluzione salvaspazio, soprattutto per quelle case che sono progettate al millimetro.

Come il letto Slide di Zalf  “Il letto a castello Slide di Zalf mobili è tra le migliori soluzioni “multispazio” che consentono di moltiplicare lo spazio di una cameretta e di ottimizzarlo su più livelli. In questo modo si recuperano centimetri preziosi che i bambini possono sfruttare al massimo per vivere al meglio la loro stanza. Il letto Slide diventa protagonista di un ambiente che permette di dormire, studiare e giocare e dove ogni attività è organizzata in modo funzionale”.

Zalf Slide Bed3 bLetto a castello Slide di Zalf

I materiali sono i più vari. I letti di nuova generazione non tralasciano l’aspetto estetico, grazie a colori e finiture in linea con i trend del momento, con legni e laminati atossici.

Tra i materiali quello che sta tornando in voga in questo settore è sicuramente il legno. Il legno è un materiale caldo e accogliente, in grado di trasmettere calore all’ambiente. Non solo, quando si parla di bambini è sicuramente un materiale che fa sentire i genitori più al sicuro.

Come cimentarsi però nella vasta scelta che c’è in commercio?

Letti a castello: guida ai modelli

Il modello di letto a castello che più conosciamo è sicuramente quello verticale, per intenderci quello con due letti posizionanti uno sopra l’altro.

C’è poi il letto a castello a ponte, più creativo e più d’arredo se vogliamo, dove il letto superiore è spostato, non in asse con quello sotto, e dove ci possono essere dei giochi di cassettoni e armadi.

Di grande tendenza sono i letti a castello a scomparsa, che danno un valore aggiunto agli ambienti. Ci sono quelli che nascondono un terzo letto, oppure altri che si celano nelle pareti, perfetti per le zone giorno che diventano la sera … zone notte.

Come il letto Kali Duo Standard di Clei ” con o senza elemento contenitore (H 220 cm e 194,3 cm) è un sistema trasformabile con letti a castello orizzontali a scomparsa, con rete a doghe brevettata CF09, apertura abbattibile e sistema di sicurezzaper impedire aperture e chiusure accidentali”

Una delle valutazioni più importanti da fare nella scelta finale di acquisto è in termini di sicurezza. Il letto a castello deve infatti avere delle buone caratteristiche non solo estetiche ma soprattutto strutturali.
La prima regola da rispettare è che nel letto superiore dormano i bambini che abbiano superato i 6 anni e che non presentino patologie come il sonnambulismo e l’epilessia.

Vi deve essere un dispositivo anti-caduta che superi il materasso di almeno 16 cm che deve essere ancorato saldamente alla struttura.
Arriviamo ora alla scala che collegherà i due letti. Questa oltre a dover essere saldamente ancorata deve avere dei gradini larghi almeno 30 cm e devono essere distanziati tra di loro di almeno 23 cm.

Con questo è tutto! Voi che cosa ne pensate dei letti a castello per la stanza dei più piccoli?

Potrebbe piacerti anche

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visualizza altro in:Camerette