arredare una lavanderia in casa

Le lavanderie in casa di Joanna Gaines nel programma TV Casa su Misura su Food Network avranno certamente fatto breccia nel cuore di molte casalinghe e appassionate di design: non sembra poi così proibitivo avere in casa uno spazio lavanderia. Ecco qualche idea su come organizzarlo e arredarlo.

Per avere una lavanderia in casa non è necessario molto spazio. Se si dispone di tagli small come monolocale o bilocale si tratta di un'impresa quasi impossibile, ma se si vive in case con metrature più ampie potrebbe davvero rivelarsi una soluzione concreta e funzionale.

Se si ha disposizione un ripostiglio o uno sgabuzzino si può destinare proprio questo spazio alla zona lavaggio; così come si può utilizzare la stanza in più per gli ospiti, che da quel momento in avanti cambierà per sempre la sua funzione.

Si potrebbe pensare anche alla cabina armadio, da “sacrificare” e organizzare al meglio, trasformandola in uno spazio due in uno: una soluzione ideale perché questa è la zona dove vengono lavati e asciugati i panni ed è bene che si trovi vicino all'area abiti.

Due possibili proposte di design:

  • stanza ad hoc da dedicare alla lavanderia: ci si può sbizzarrire sperimentando qualsiasi idea, anche la più bizzarra e innovativa
  • armadio, parete o tenda scorrevole: se lo spazio scarseggia e si desidera nascondere i prodotti necessari al lavasciuga

Per sfruttare ancora meglio lo spazio, un'altra idea è quella di appendere ganci e mensole all’interno delle ante.

Organizzare la lavanderia in casa: gusto e creatività

Arredare la lavanderia con gusto e in maniera creativa è un modo per dare un tocco speciale alla propria casa. Un'opzione frequente è quella di abbinare i colori delle pareti e dei pavimenti agli elettrodomestici scelti e ai mobili presenti. 

Il suggerimento è quello di dedicare del tempo alla scelta dell’illuminazione, soprattutto se non sono disponibili fonti di luce naturale: si tratta di una zona molto frequentata all’interno della casa e si rischia di creare un’atmosfera troppo cupa e buia, che tenderà ad influire sulla qualità delle faccende domestiche e anche sull'umore degli inquilini.

In uno spazio lavanderia domestico che si rispetti le protagoniste sono ovviamente lavatrice e asciugatrice. Se lo spazio lo consente, si potrebbe tentare di collocarle l’una di fianco all’altra; in caso contrario, si possono mettere in colonna l’una sopra all’altra, scegliendo per entrambe l’oblò!

Se invece si ritiene superfluo l'acquisto dell'asciugatrice, è necessario ad ogni modo riservare una zona per lo stendino. Inoltre in una zona lavanderia non possono mancare i cestini, che si possono trovare in tanti materiali e colori. Da quelli in vimini a quelli in tela, ne serviranno diversi per separare i panni sporchi da quelli appena lavati o asciugati.

Molto utile, ma solo in caso di appartamenti di medie o grandi dimensioni, è il lavandino per il bucato a mano, adibito al lavaggio dei capi delicati: non può mancare anche una zona stiraggio e un’area dove riporre gli abiti appena stirati.