scegliere box doccia

Per scegliere il box doccia perfetto bisogna tenere in considerazione diversi fattori: budget, spazio a disposizione, esigenze personali. Tornare a casa dopo una giornata di lavoro e rilassarsi sotto il getto di una doccia calda rappresenta un piacere imprescindibile per molte persone.

Per questo il box doccia, considerato in passato solo un elemento funzionale a non bagnare il pavimento, sta diventando sempre più un vestito sartoriale per il vostro bagno, grazie allo sviluppo del settore design per l'arredo bagno. 

La cabina doccia è la soluzione ideale per chi ha poco spazio e in una casa moderna è solitamente quella che viene posizionata nel secondo bagno. 

I materiali ideali per il box doccia

Esistono attualmente box doccia realizzati in svariati materiali, dal cristallo temperato alla plastica, con profili in alluminio e acciaio che propongono diverse soluzioni compositive. Possono essere montati in una sola parete o ad angolo e sono dotati di porte a libro, ad anta o scorrevoli.

Importanti sono anche i piatti doccia, realizzati con materiale composito, ceramica o metacrilato, possono essere bassi, a filo o avere uno spessore maggiore. I più diffusi sono quelli quadrati, ma sul mercato si possono trovare anche quelli curvi e stanno tornando alla ribalta anche quelli rettangolari.

Box doccia come Spa

La concezione di cabina doccia si lega al bisogno di relax totale: chi acquista un box doccia desidera trovare tutti i comfort che ricordino una Spa. Pur essendo dedicate agli ambienti più piccoli, le docce possono essere accessoriate, ad esempio con colonna idromassaggio, in modo da essere sia funzionali, sia rilassanti.

I box doccia idromassaggio possono essere super accessoriati, con sedili, tettuccio con funzionalità bagno turco, per creare quasi una Spa domestica.

Altre belle idee sono i faretti per la cromoterapia, i display lcd digitali, la radio, l’iPod e le mensole portaoggetti.