Epitome dell’art-de-vivre francese, meta cult nel panorama culturale parigino e internazionale, dopo oltre un secolo di storia, l’Hotel Lutetia, inaugurato nel 1910 sulla Rive Gauche di Parigi, viene integralmente ristrutturato per mano dell’architetto Jean-Michel Wilmotte, con l’obiettivo di valorizzare ogni traccia dell’originale edificio senza alterarne il fascino e il valore storico.

Gli ambienti art-déco e art-nouveau si fondono con elementi dal gusto contemporaneo, dove la cura del dettaglio diventa primaria. Alla base del progetto vi è la volontà di aumentarne la dimensione degli spazi per offrire maggior comfort e benessere agli ospiti. Questo ha permesso la creazione di un patio e di un’area SPA che beneficiano di luce naturale, enfatizzando così ancor più i contrasti cromatici e materici dell’architettura.

Per ogni stanza sono state sviluppate soluzioni personalizzate, in grado di coniugare le esigenze stilistiche con i vincoli storici dell’edificio. Tutti gli arredi si integrano perfettamente con gli impianti tecnici, per un risultato tailor-made. Spiccano le boiserie in rovere, finitura blu e grigio, dove colpisce la trama tridimensionale a effetto tessuto della lavorazione di ebanisteria.

Le venature grigie del marmo di Carrara con cui sono stati realizzati tutti i bagni incontrano nei loro movimenti la matericità dell’acciaio inossidabile della rubinetteria CEA. Di ispirazione classica, LUTEZIA, così è stato nominato il rubinetto disegnato per l’appunto da Jean-Michel Wilmotte e dedicato all’Hotel Lutetia, re-interpreta la tradizionale valvola idraulica conferendo tecnologia e innovazione.

Caratteristiche tecniche:

LUTEZIA
LTZ02S / LTZ35S + LTZ30S

Gruppo 2 rubinetti apri/chiudi per lavabo, vasca con vela d’acqua e miscelatore idroprogressivo per doccino a padella in acciaio inox AISI 316L satinato.

 

Fonte: Ufficio Stampa Gagliardi & Partners