Il Mondrian Hotel, inaugurato nel 2017, è diventato un punto di riferimento del soggiorno di lusso nella West Bay Lagoon, affascinate località a nord di Doha.

Composto da 270 tra camere e suites, presenta la più grande SPA ESPA al mondo: oltre 2000mq con spa separate per uomini e donne, undici sale per trattamenti, una spa all'interno della spa e aree Hammam e una piscina panoramica.

Il fascino orientale di questo hotel viene conservato anche nei tratti di peculiarità ripresi dalla sua forma estremamente originale: l'ingresso è stato modellato come il becco di un falco, le estensioni simili ad ali fanno da cornice al tetto e gli scantinati sembrano scavati come un nido.

L'interno è stato progettato dall'architetto olandese Marcel Wanders e, anche negli arredi, è chiaro il riferimento a falchi in dipinti, ritratti e ornamenti di una originalità piena e di istantanea comprensione.

Mondrian Doha è anche un emporio culinario con sette ristoranti, tra cui CUT di Wolfgang Puck, Morimoto, Magnolia Bakery e una serie di altri concept "dal primo al mercato" tra cui Walima, un ristorante ispirato alle meraviglie del Qatar.

Gli splendidi pavimenti in gres porcellanato levigato creano giochi di intarsi e ricami giocando sul contrasto del bianco, grigio e nero: dai 120mq della sala delle feste, alla SPA, FILA è intervenuta per ripristinare la bellezza originale dei rivestimenti macchiati nel tempo da residui di stucco epossidico, sporco e macchie di vario genere.

“Il Mondrian Hotel è un perfetto esempio di sinergia tra la consulenza tecnica FILE e i principali players del settore dell’architettura mondiale” afferma il dott Perazzini, responsabile della BU Project FILA. 

“Con una business unit dedicata ai grandi progetti, FILA è capace di fornire un totale supporto a partire dalla consulenza sui materiali, fino allo sviluppo di prodotti ad hoc per la specifica superficie e protocolli dedicati alle successive fasi di manutenzione post posa.”

Grazie al formulato studiato per uso professionale, FILA Cleaner è stato usato all’interno della macchina pulitrice, seguito dallo sgrassante professionale PS87 per eliminare ogni patina di opacità dovuta a stratificazioni di sporco sedimentato.

Il trattamento si è poi concluso con FILA Stone Plus che ha permesso di ottenere un leggero effetto tonalizzante, esaltando maggiormente la bellezza del contrasto degli intarsi.

Nei tratti in cui la scelta del pavimento è ricaduta su uno spettacolare rivestimento in gres porcellanato levigato bianco candido, FILA Stone Plus ha, inoltre, soddisfatto la richiesta della committenza di aumentare l’”effetto gloss” del pavimento.

 

Fonte: Ufficio Stampa Gagliardi & Partners