Flexform MOOD | L'incanto del sogno

Intima e ricercata. Questa è l’atmosfera che si respira nella collezione Flexform Mood. Ambienti sofisticati e ricchi di charme, nei quali materiali pregiati, tessuti raffinati e forme che attingono alla memoria evocano sensazioni che trovano una mirabile sintesi nel claim “An intimate look”, che riassume perfettamente la filosofia progettuale del brand.

Trussardi Casa | Greyhound cushion

Il lifestyle Trussardi, espressione di lusso contemporaneo ispirato al dinamismo metropolitano di Milano, trova nuove declinazioni tattili ed estetiche negli accessori per la casa.

Bentley Home | Gemstone boxes

Non un semplice scrigno di metallo.

FENDI Casa | Ripple Drop side tables

FENDI Casa presenta Ripple Drop, i nuovi side tables che accendono le feste in un mix di colori eccentrici e audaci.

Tecno: TODO MODO design Jean-Michel Wilmotte


Sistema di divani componibile con schienale mobile completamene reversibile. Riedizione di un progetto del 1993 nato per il Louvre – per allestire le sale con una seduta pensata
per consentire la visione delle opere d’arte da ogni lato –, Todo Modo trova oggi spazio all’interno di lounge di attesa, aree reception e accoglienza, uffici e co-working.

Tecno: Pons design Rodolfo Dordoni, 2011

Il sistema di divani e tavolini PONS disegnato da Rodolfo Dordoni per Tecno, nasce per arredare aree di attesa, lounge e ambienti direzionali, ma è adatto anche agli ambienti domestici.

Tecno: P40 design Osvaldo Borsani, 1955

Dopo il successo del divano D70 alla X Triennale del 1954, Borsani lavora sull’idea del giunto meccanico per realizzare una poltrona con diversi movimenti in grado di corrispondere a diverse posizioni, soprattutto a uso relax.

Tecno: P32 design  Osvaldo Borsani, 1956

La poltrona P32, disegna da Osvaldo Borsani nel 1956, rispetto ai modelli innovativi proposti in quegli anni, presenta una particolare novità nella combinazione di movimenti della seduta. La P32 è infatti una poltrona girevole, con ritorno automatico e meccanismo basculante dello schienale.

Tecno: D 70 design Osvaldo Borsani, 1954

ll D70 è presentato come “divano-letto brevettato” per la prima volta nella Mostra del mobile singolo alla X Triennale del 1954, sancendo in modo emblematico il nuovo corso della neonata Tecno.

Tecno: Aura design Rainlight e Centro Progetti Tecno

Aura è una seduta che favorisce il pensiero e la meditazione. In una realtà sempre connessa e orientata alla condivisione, la forma avvolgente della scocca contribuisce a creare un’area di privacy,
suggerendo una sensazione di riservatezza e favorendo la concentrazione all’interno degli spazi co-working, le lounge, gli uffici open space, le situazioni home-office, così come nei luoghi collettivi
e negli ambienti pubblici.

Tecno: Archipelago d502 design Monica Förster, 2012

Archipelago D502 è un sistema di sedute imbottite disegnato da Monica Förster Design Studio per Tecno. La composizione di un paesaggio di piccole isole ora accostate o “agganciate” in piccoli gruppi, ora distanti tra loro, fa di questo sistema un prodotto dalle molteplici combinazioni capace di rispondere alle necessità dei diversi ambienti: domestico, ufficio e lounge.

Tecno trasforma i micro-ambienti in postazioni smart e i non-luoghi in spazi dove sentirsi a proprio agio

Tecno progetta sistemi di sedute per gli spazi dell'attesa, per accogliere le persone e farle stare bene nei momenti di pausa. Arredi per riposare, chiacchierare, leggere, lavorare, adatti a tutte le dimensioni, i contesti e le latitudini, progettati per assicurare performance tecniche ma pensati anche tenendo conto delle diverse abitudini sociali.

Katana e Frame: i divani GHIDINI1961 nascono dalla purezza del segno grafico

Ci sono arredi che si acquistano per semplice funzionalità. Poi ci sono elementi di design che si scelgono anche per il loro valore formale e simbolico, pezzi che si desidera possedere per la loro personalità intrinseca, in grado di dare valore aggiunto a qualunque ambiente.

Ever life design presenta i suoi prodotti nel mondo

EVER Life Design partecipa a due importanti fiere internazionali, BD|NY a New York e Downtown Design a Dubai, finalizzate a favorire l’incontro con gli operatori commerciali nel segmento del contract e dell’ospitalità di elevato profilo in due aree geografiche interessanti e dinamiche.

Da Maisons du Monde arriva So…Me!

Il servizio ad elevato livello di personalizzazione che permette di scegliere tra oltre 600.000 combinazioni possibili e realizzare il divano perfetto, su misura per tutti i gusti e le esigenze

Nel fantastico mondo di Milou Milano

Le nuove collezioni firmate Milou Milano raccontano delle storie di avventure esotiche, orientalismi, leggende antiche e misteriose. Raccontate attraverso le stampe su tessuto che ricordano la classica Toile de Jouy reinterpretandola in chiave decisamente moderna, irriverente, ironica ma conservando quell’eleganza ‘aristocratica’ delle collezioni Milou Milano.

T1 T2 design Osvaldo Borsani, 1949 e 1950

I classici Tecno sono il manifesto progettuale dell’impegno di Osvaldo Borsani per creare oggetti originali, autonomi ed eleganti nella forma, tecnologici e industriali nella produzione.

Etna Collection design Martinelli Venezia Studio, 2019

La collezione di oggetti enfatizza il dialogo tra pietra e metallo: esili bacchette metalliche disegnano geometrie tridimensionali nello spazio e sostengono i piani di appoggio in marmo di tavolini, sgabelli, vasi e altri complementi.

Bisanzio / Maniace e Calafato design Elena Salmistraro, 2019

Il progetto è ispirato all’iconografia bizantina del XII secolo, dove il generale Giorgio Maniace rimprovera il militare chiamato “il Calafato”. Il rapporto tra questi due militari ha un’importante valenza storica nel regno di Sicilia e così i due tavolini prendono i loro nomi, quasi a rendere omaggio al più grande e possente, Maniace, e al più alto ed esile, Calafato.

Alchemy design Stormo, 2019

L’alchimia è un sapere antico il cui fine primo era quello di trasmutare i metalli vili in metalli preziosi, avvalendosi di un linguaggio esoterico che conferiva al materiale una dimensione metafisica.