La storica azienda tessile comasca stringe accordi e collaborazioni con i colossi cinesi dell'e-commerce Internazionalizzazione: nuovo step per il Gruppo Gabel, che porta in Cina tutta la qualità del tessile “made in Italy”.

Continua il programma di apertura verso i mercati esteri intrapreso dal Gruppo Gabel (che comprende i brand Gabel, Somma, Vallesusa e Pretti), con l’obiettivo di ampliare ulteriormente la propria presenza nell’area asiatica.

Grazie anche all’accordo recentemente firmato con TMall, che va ad aggiungersi a quelli già siglati con altre prestigiose piattaforme cinesi di e-commerce, il Gruppo Gabel arriva all’appuntamento più importante per lo shopping online asiatico – l’11 novembre, il cosiddetto “single day” - forte di un bacino di oltre 700 milioni di potenziali acquirenti.

Dopo l’importante accordo firmato con AEON Group, multinazionale giapponese presente in tutta l’area asiatica, il Gruppo Gabel prosegue nel suo programma di internazionalizzazione, a cui lavora da diverso tempo stringendo accordi, consolidando posizioni e contribuendo ad accrescere nel mercato asiatico l’interesse per il “made in Italy” più autentico.

Come ulteriore step, il Gruppo Gabel si è quindi rivolto alla Cina, uno dei Paesi dal mercato interno più ampio e articolato, sempre più attento alla qualità dei prodotti e sensibile al fascino dei prodotti italiani di gamma alta.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il gruppo tessile comasco e Hunan Mendale Home Textile Co Ltd, che ha sede a Changsha, capitale della provincia di Hunan, ed è una delle tre più grandi realtà cinesi nella produzione e distribuzione di biancheria per la casa, con i brand Mendale, Mine, My Baby.

Hunan Mendale, dopo avere selezionato Somma 1867 tra i marchi di fascia alta di importazione europea ed averlo presentato in corner dedicati al brand, collocati nei più prestigiosi Department store del Paese, ha recentemente creato una divisione dedicata esclusivamente all’e-commerce.

Per i suoi canali online ha scelto ancora una volta il gruppo comasco, in questo caso puntando sul marchio Gabel, a conferma del proprio apprezzamento. Obiettivo dell’accordo: introdurre sul mercato online cinese un prodotto rigorosamente “made in Italy”, che fosse in grado di trasmettere tutto il sapore dello stile italiano, e quindi totalmente nuovo e diverso dalla proposta locale.

La collezione selezionata inizialmente per il mercato cinese è Naturae, una delle più longeve ed apprezzate nel ricco catalogo Gabel. Realizzata con cotone grezzo prodotto dal gruppo stesso, nel pieno rispetto dell’ambiente, la linea è ispirata direttamente alla natura, con disegni raffinati dai toni eleganti e sobri.

A Naturae si è poi aggiunta la collezione Como 1957, nata per celebrare i 60 anni di attività di Gabel e caratterizzata dalla rivisitazione in chiave moderna di disegni iconici

Per la seconda parte dell’anno in corso sono in cantiere altri progetti; in particolare, in concomitanza con l’11 novembre, ricorrenza nata in Cina una ventina d’anni fa per celebrare il “single day” e poi diventata il momento dello shopping più sfrenato, Gabel sarà presente in modo molto significativo con le sue nuove proposte sulle più selezionate piattaforme e-commerce.

Il progetto “Gabel online”, nato inizialmente sulla piattaforma vip.com, uno dei giganti dell’e-commerce cinese e più grande operatore flash sale al mondo, nato per proporre i prodotti più esclusivi ad un mercato forte di oltre 700 milioni di utenti internet, si è poi allargato ad altre piattaforme prestigiose. Tra queste jd.com e, più recentemente, TMall che, con il suo bacino di oltre 400 milioni di appassionati di shopping online, rappresenta un ulteriore potenziale di sviluppo.

 

 

 

Fonte: Ufficio Stampa SHARE