La continuità fra lo spazio domestico e l’esterno è uno dei tratti distintivi dell’architettura contemporanea: esaltando il ruolo della luce naturale, gli scorrevoli panoramici in alluminio Schüco sono protagonisti di questo interessante progetto residenziale che fa della trasparenza il proprio tratto dominante.

Abitare fuori città, lontano dalla frenesia e dal caos urbano, è una scelta di vita sempre più apprezzata dalle famiglie italiane, che soprattutto quando l’edificio è di nuova realizzazione possono liberamente personalizzare il proprio spazio domestico a seconda delle necessità e dei gusti personali. È il caso della residenza unifamiliare recentemente completata a Cadoneghe – comune alle porte di Padova, situato lungo la riva del Brenta – disegnata dall’architetto Matteo Gottardo.

“La dialettica tra architettura e luogo – afferma l’arch. Gottardo – è il tema dominante del progetto. Gli specifici caratteri del paesaggio sono uno stimolo costante per una ricerca compositiva di matrice contemporanea, sensibile al contesto. In questo caso, l’edificio è stato concepito per consentire una stretta connessione fra interno ed esterno, assicurando al contempo una notevole privacy rispetto alle abitazioni circostanti.” Il volume edificato presenta una pianta a “L” caratterizzata da una rotazione dei lati lunghi sud e ovest, che danno forma ad un angolo di 90°: questa soluzione compositiva protegge il solarium e la piscina all’aperto, circondati da un ampio giardino.

Se i fronti esterni si distinguono per le aperture dalle dimensioni contenute, che esaltano la stereometria delle candide masse costruite, internamente è la permeabilità ad assumere un ruolo primario. Gli ambienti della zona giorno, situati al pian terreno ed esposti verso sud e ovest, sono infatti in diretta comunicazione con lo spazio outdoor grazie alle ampie superfici trasparenti che inondano di luce naturale l’open space, composto dal living e dalla sala da pranzo con cucina.

“Le vetrate scorrevoli e le specchiature fisse – continua l’architetto Gottardo – si sviluppano in orizzontale, creando una continuità visiva dall’estensione panoramica che esalta le relazioni percettive e fruitive fra la zona giorno e lo spazio all’aperto. Al contempo, la luce che penetra all’interno valorizza il disegno sobrio e lineare degli ambienti domestici, nobilitati dalla scelta di materiali naturali dai toni caldi, come il legno dei pavimenti e i tessuti dei tendaggi interni. Dal punto di vista del design, uno degli aspetti che ha orientato la scelta verso queste soluzioni panoramiche firmate Schüco è senz’altro l’estrema snellezza ed eleganza dei profili in alluminio, che massimizzano la superficie trasparente offrendo una visione praticamente continua, dall’interno come dall’esterno”.

Il comfort degli abitanti è affidato a un moderno sistema domotico che, fra le altre cose, controlla il funzionamento delle tende schermanti esterne. Integrate nelle murature rivestite dal cappotto termico, questi avvolgibili tecnici proteggono le vetrate panoramiche sia dall’eccessivo irraggiamento solare, sia dalle precipitazioni.
“Avevo già potuto apprezzare la qualità dei prodotti Schüco in precedenti progetti residenziali, nei quali la posa in opera era stata affidata al medesimo installatore, Tecno Metal S.r.l., estremamente competente, professionale e reattivo in tutte le fasi della commessa. Anche in questo caso – conclude l’arch. Gottardo – il risultato finale è pienamente rispondente alle previsioni progettuali e ha riscosso la completa soddisfazione da parte del committente”.

Profili sottilissimi per una completa trasparenza

Le vetrate scorrevoli panoramiche Schüco ASE 67 PD (Panorama Design), installate nella zona giorno della villa, si distinguono per l’elevata trasparenza (99%), garantita dalla snellezza dei profili e dalla possibilità di incassare il telaio esterno nella muratura. La massimizzazione della superficie vetrata ha permesso di inondare di luce naturale gli ambienti abitati, a vantaggio del benessere, della sicurezza e del contenimento dei consumi.

Progettati per rispondere alle esigenze di comfort e design del mercato italiano, gli scorrevoli in alluminio ASE 67 PD si caratterizzano per l’elevata modularità costruttiva – con possibilità di combinare diverse tipologie di ante e telai – e per l’estetica estremamente elegante e minimale, premiata con il prestigioso Archiproducts Design Award. I profili snelli, sviluppati per scomparire nell’intercapedine dell’edificio e lasciare in vista solo il sottilissimo nodo centrale (spessore 31 mm), sono performanti anche dal punto di vista dell’accessibilità: la soglia 0-level, perfettamente complanare al pavimento, agevola infatti il passaggio a bambini, anziani e alle persone con difficoltà di deambulazione, assicurando allo stesso tempo un efficace drenaggio delle acque meteoriche.

Le qualità estetiche e funzionali sono accompagnate da prestazioni tecniche al vertice della categoria nell’ambito della tenuta all’aria e all’acqua, dell’acustica e delle dispersioni energetiche. L’esclusivo sistema di chiusura completamente integrato nell’anta garantisce inoltre una classe antieffrazione elevata ed è disponibile in tre diverse varianti (nel nodo centrale, laterale integrata, laterale allineata all’anta), tutte equipaggiate da un efficiente meccanismo di movimentazione.

Completano infine le dotazioni Schüco della villa le finestre in alluminio AWS 75 BS.HI+, caratterizzate dalle ante a scomparsa, il portoncino d’ingresso ADS 75 HD.HI, gli scorrevoli ASS 70 HI Design Edition e gli scorrevoli panoramici ASS 77 PD.HI, realizzati in una pratica versione motorizzata. Questi ultimi, in particolare, non solo contribuiscono alla massimizzazione della luminosità degli interni – grazie al montante in vista di soli 3 mm e al telaio a scomparsa – ma favoriscono anche la continuità degli ambienti, grazie alla movimentazione automatica e alla soglia perfettamente piana.

 

Fonte: ufficio Stampa Goodwill Pr