Sono stati assegnati oggi a Cersaie, all’interno del Padiglione 30 presso lo spazio mostra evento Famous Bathrooms, i premi della 6ª edizione dell’ADI Ceramics & Bathroom Design Award, pensato per valorizzare i prodotti italiani più innovativi dei comparti della ceramica e dell’arredobagno, e la prima edizione del premio ADI Booth Design Award, che valorizza gli stand fieristici che promuovono prodotto e brand value delle aziende all’interno della fiera stessa.

“Entrambi – ha ricordato il vice presidente di Confindustria CeramicaEmilio Mussini - sono frutto della collaborazione tra Cersaie e ADI - Associazione per il Disegno Industriale nell'ambito delle attività culturali del programma ‘Costruire, Abitare, Pensare’ e quest’anno abbiamo deciso di riconoscere un premio anche alla modalità espositiva dei nostri espositori”. Valentina Downeypresidente ADI Delegazione Emilia-Romagna ha sottolineato il ruolo primario di ADI che promuove la cultura del progetto all’interno delle aziende italiane.

Nel caso dell’ADI Ceramics & Bathroom Design Award, una commissione di esperti, formata da Silvia Stanzani (designer), Oscar G. Colli (co-fondatore della rivista Il Bagno oggi e domani) e Valentina Downey (presidente ADI Delegazione Emilia-Romagna), ha analizzato durante i primi giorni di fiera i prodotti esposti e selezionato quelli che sono in grado di coniugare al meglio innovazione ed eccellenza progettuale, sia nel settore rivestimenti in ceramica che nel settore arredobagno.

Per la ceramica sono risultati vincitori: Corneli con il prodotto Iride, Leonardo con Map Red-Overcome e Fittile col prodotto Fuggo. Menzione speciale a Target Fuoriformato. Per la categoria arredobagno, hanno vinto Rubinetterie Treemme con Q30, Albatros con il prodotto Secret System-Syrada e Modula Pool e Provex con Iunix. Menzione a R&D Bertocci con il prodotto Officina Bertocci.

Per quanto riguarda l’ADI Booth Design Award, una commissione formata da Cecilia Bione (prof.ssa Accademia Belle Arti Bologna esperta in exhibit design), Pierluigi Molteni (architetto, docente di Advanced Design ed esperto di exhibit design) e Wladimiro Bendandi (delegato ADI Delegazione Emilia Romagna ed esperto di comunicazione e brand identity), analizza durante i primi due giorni di fiera gli stand aziendali che meglio comunicano brand identity, brand value e il valore dei prodotti dell'azienda.

Vincitori sono risultati: Fiandre (categoria Interior), Mosaico+ (categoria Minimal), Stylgraph Styl’Editions (categoria Ricerca) e Flaminia (categoria Spettacolo).

I prodotti e gli stand individuati nel corso di questi due giorni rappresentano una pre-selezione per l’ADI Design Index 2020, pubblicazione annuale di ADI che raccoglie il miglior design italiano messo in produzione.