A Lucca, la mostra che celebra uno dei protagonisti del design italiano

In occasione dei 50 anni della lampada Cobra, disegnata da Elio Martinelli (Lucca, 1922 – 2004) fondatore di Martinelli Luce, l’azienda presenta a Lucca, una mostra monografica che ripercorre la storia di uno dei protagonista del design made in Italy.

Il progetto espositivo è stato presentato a Lucca in Via Santa Lucia 9, creando un vero e proprio percorso tematico che illustra la vita di Elio Martinelli, dagli esordi alla nascita della sua azienda, percorrendo tutte le fasi di crescita e di sviluppo.

La mostra, inaugurata il 29 giugno, resterà aperta al pubblico fino al 29 luglio illustrando il percorso compiuto dal designer e imprenditore lucchese, attraverso disegni, modelli, testimonianze, prototipi e testi che mettono in evidenza l’iter creativo che ha fatto conoscere Elio Martinelli e la sua azienda nel mondo.

L’allestimento mette in luce le collaborazioni che Elio Martinelli ha stretto durante la sua esistenza, come il legame con Gae Aulenti che ha disegnato per Martinelli Luce il Pipistrello e la Ruspa o con Sergio Asti che ha progettato la lampada Profiterolle, solo per citarne alcuni.

In questa occasione è stata presentata anche l’edizione speciale della lampada Cobra realizzata per i suoi 50 anni e simbolo del pensiero progettuale e di vita del designer, riassumibile in tre concetti: semplicità, armonia ed innovazione, una filosofia seguita oggi dalla figlia Emiliana Martinelli e dal nipote Marco Ghilarducci.

Uno spazio dell’allestimento sarà riservato alle rivisitazioni che importanti designer italiani ed esteri hanno realizzato per il progetto CobraTexture, una serie di varianti d’autore che interpretano la modernità della lampada Cobra.

La mostra di Lucca rientra in un progetto molto ampio che ha coinvolto anche giovani designer under 35 provenienti da tutto il mondo, in gara per il concorso Cobra Re-loaded, realizzato in collaborazione con ADI. I vincitori saranno resi noti durante l’opening del 29 giugno.

 

Fonte: Ufficio Stampa CeG Maxicom