Guardaroba 16.32 si evolve e con Private diventa più attento, più particolareggiato, si prende cura delle tue attitudini e dei tuoi outfit al dettaglio, sottolinea i tuoi dresscode, mette in ordine, raccoglie, separa, ordina. 
Emanuela Garbin

Naturale evoluzione degli armadi Flou, la nuova collezione Guardaroba 16.32 Private disegnata da Emanuela Garbin, spicca per la progettualità ricercata, la marcata attenzione all’estetica e l’incredibile possibilità di personalizzazione.

La struttura può essere realizzata con moduli “tradizionali” o con fianchi intermedi passanti, con la possibilità di scegliere per gli interni una finitura più chiara (LightN016) e una più scura (DarkNo17).

Le ante “Pool” che completano la struttura sono in vetro trasparente o riflettente grigio e trasformano magicamente l’armadio in un elemento d’arredo dalla forte e indiscussa personalità.
“Pool” è un’anta che ripara ma al tempo stesso svela il contenuto in modo garbato, permettendo di individuare con un rapido colpo d’occhio la posizione e il colore degli indumenti.
La snella maniglia, con finitura brunito opaco, corre per tutta la lunghezza dell’anta e contribuisce a sottolinearne l’eleganza.

L’attrezzatura interna permette una vera e propria catalogazione, rispondendo a ogni personale esigenza di “ordine”.
Le cassettiere ad esempio, anche sospese e accessoriabili con luce, con i cassetti rifiniti internamente in tecnopelle e con top e frontali in legno, grès porcellanato o in vetro, per far risaltare maggiormente il contenuto.
O i ripiani con cassettini portagioie, portacravatte e cinture, con divisori interni spostabili a piacere e accuratamente rivestiti in tessuto
O ancora gli accessori come le grucce, dotate di anelli portacravatta o portasciarpa con profili in pelle: ogni elemento è curato fin nei minimi dettagli e realizzato con materiali pregiati di prima qualità.

Sul sito flou.it è possibile configurare il proprio Guardaroba e chiederne direttamente il preventivo

 

FLOU SpA
sito web: flou.it