Trasformare lo spazio in pura tendenza: Francesco Pasi presenta la Cabina Armadio Ellipse

Verona, Maggio 2018 - Personale, flessibile, di tendenza. Se c’è uno spazio che qualunque amantedello stile desidera nella propria abitazione, è la cabina armadio: un ambiente intimo e modulare, ingrado di trasformare la praticità in pura emozione. Lo sa bene Francesco Pasi che nella nuovissimaCollezione Ellipse, svelata in anteprima al Salone del Mobile 2018, ha presentato una cabinaarmadio iperaccessoriata e dal design moderno e luminoso.

Una vera e propria stanza dedicata al luxury living, perfetta per rispecchiare le funzionalità delguardaroba e soddisfare ogni gusto individuale, grazie alle infinite possibilità di personalizzazioneattraverso varie essenze, finiture ed accessori. Portapantaloni, portascarpe estraibili con guideammortizzate Blum, specchi e ripiani illuminati da luci Led dimmerabili, cassetti per gioielli e vaniportacinture/cravatte rivestiti internamente in pelle Nabuk rendono unica e preziosa la cabinaarmadio Ellipse di Francesco Pasi.

La nuova Collezione Ellipse porta il design ad un altro livello, abbracciando un mood contemporaneoe chic: per questo anche la cabina armadio diventa non solo un contenitore di abiti e accessori, mauna vera e propria ispirazione creativa, in linea con una proposta ricercata total home.

Gli elementi decorativi che esaltano i legni pregiati - come il listellare di noce ed il palissandro - sonodisponibili in numerose nuance cromatiche opache o lucide, quali cromo, nichel ed oro.

Spazio all’immaginazione dunque, in cui sono protagonisti l’ordine e la praticità, senza tralasciareun’estetica di rara raffinatezza, dove ogni oggetto trova il proprio posto ed ogni richiesta diventa realtà.

“La cabina armadio della Collezione Ellipse non vuole essere solo una stanza in più” ha affermato Francesco Pasi, titolare dell’azienda. “Il nostro scopo è quello di realizzare un ambiente su misuraper il benessere della persona, un’area della casa in cui trascorrere il proprio tempo, coniugandol’esigenza di ordine e spazio con il desiderio di unicità.”

 

Fonte: Ufficio Stampa Terzomillennium