Si è tenuto a Roma il Meeting forza vendita Italia Oikos, culminato nell’inaugurazione, in anteprima mondiale, del primo ATELIER OIKOS la pittura ecologica decorativa. innovativo spazio in cui trovano esposizione tutte le soluzioni ecologiche per superfici con l’obbiettivo di offrire una proposta su misura per ogni esigenza. Nella sua relazione il presidente e fondatore Oikos, Claudio Balestri, ha ripercorso la storia dell’azienda giunta oggi al traguardo dei 35 anni, sottolineando come il mercato stia fortemente cambiando molti dei tratti che per decenni ne erano stati punti fermi.

Le abitudini dei consumatori, le loro esigenze, i modi e i luoghi privilegiati per gli acquisti, gli stessi materiali, ogni cosa è in rapidissima evoluzione; da qui la necessità per tutti gli operatori della filiera, di allinearsi alle nuove tendenze, di acquisire nuove competenze e nuovi modi di relazionarsi con un mercato più frastagliato e con un consumatore più preparato, oltre che di rispondere a una domanda nuova con un’offerta altrettanto nuova.

E’ su questa analisi che si fonda la scelta di Oikos di lanciare nel 2019 nuovi tipi di pitture e nuove collezioni di colori, oltre che di aprire nuovi canali di interazione, confronto e dialogo con tutti i protagonisti del settore, professionisti (architetti, progettisti, distributori e rivenditori) o utenti finali.

A tutte queste iniziative Balestri ha dato un comune denominatore, la Ri-Evolution Oikos, un progetto di evoluzione che guarda al futuro nel rispetto del passato e che si concretizzerà nelle numerose iniziative commerciali, di prodotto e di comunicazione che Oikos, la pittura ecologica decorativa, ha in programma per il 2019.

 

Fonte: Ufficio Stampa Oikos