MoaCasa 2017, di tendenza nella zona giorno il rigore geometrico e la leggerezza. 

Linee e curve per un grande impatto scenico: dal 28 ottobre al 5 novembre, alla Fiera di Roma, in mostra le migliori soluzioni del settore arredo e design.

La ricerca dell’equilibrio tra pieni e vuoti per un arredo sofisticato, in cui enfatizzata è la leggerezza del segno: è questa una delle tendenze dell’abitare in mostra a MoaCasa 2017, la manifestazione organizzata da MOA Società Cooperativa dal 28 ottobre al 5 novembre alla Fiera di Roma.

All’interno dei tre padiglioni della 43a edizione,  protagoniste sono le proposte delle migliori aziende del settore altamente qualificate e specializzate, espositori e mobilieri delle diverse regioni d’Italia. Di tendenza è un alternanza di linee e curve che tracciano un ambiente geometrico e moderno, dove l’eleganza dell’insieme è dato da un gioco di materiali contrastanti e trasparenze.

La zona giorno conquista una sua individualità con dettagli di design dalle cromie in continuo mutamento: le lampade da soffitto, statiche o fluttuanti con sottili fili in acciaio, oltre a donare all’ambiente luminosità, creano un’atmosfera cangiante. I riflessi scaturiscono dalle forme irregolari dei cristalli che ricordano bolle di sapone o riproducono clessidre in sospensione.

Non solo le lampade, anche i tavoli catturano la scena con basi in acciaio verniciato trasparente, goffrato bianco, nero o graphite e piano in ceramica. Predominante nella sala da pranzo è la linea diagonale, creata dalle gambe in metallo disposte a “x”, spezzata solo dalla forza del top.

Tra i materiali non solo l’acciaio, tornato in voga con lo stile industrial, anche il legno continua a mantenere il suo ruolo predominante nella realizzazione di mobili, tra innovazione e tradizione: ogni arredo è un pezzo unico e inimitabile, contraddistinto da venature e colori irripetibili, caratteristiche che solo il vero legno può offrire.

Per realizzare ambienti personalizzati e originali, interessante è giocare con diverse dimensioni, inserendo un oggetto macro come un fiore, un vaso o una scultura per dare nuovo slancio a un ambiente troppo inquadrato e minimalista.

Una soluzione pratica ed elegante è la cucina che confluisce nel living: moderne e versatili con innumerevoli finiture, gli elementi modulari sono in grado di adattarsi perfettamente a ogni singola esigenza. La composizione cucina+living, accomunati dalla scelta di un materiale che collega gli ambienti anche a vista, si divide in un’area operativa e una zona giorno. I nuovi sistemi di cucina sono versatili grazie anche all’utilizzo di materiali come i duraturi melaminici, i laccati colorati,  le calde essenze legno e l’innovativa ecomalta, utilizzata per ante e piani di lavoro. Quest’ultimo materiale simula il cemento con il vantaggio di essere resistente, idrorepellente, stabile nel tempo, eco-compatibile, riciclabile e privo di sostanze tossiche per l’uomo e l’ambiente.

Sempre più apprezzata in cucina è l’isola dotata di zona lavaggio a scomparsa, una soluzione funzionale e utile a far apparire sempre in ordine il piano lavoro. I colori sono neutri, alternati a tocchi d’effetto in legno, mentre l’elemento inaspettato è costituito da strutture in alluminio tubolari verniciate in nero e con ripiani in vetro, un richiamo al gioco geometrico di pieni e vuoti che trasmette un senso di massima pulizia, luminosità e leggerezza.

Queste sono solo alcune delle novità che cattureranno l’attenzione degli oltre 80.000 visitatori che ogni anno visitano la mostra di arredo e design. Da più di 40 anni MoaCasa racchiude tra i suoi espositori le migliori aziende italiane, il cui pregio viene valorizzato da un format espositivo progettato con lo specifico intento di far dialogare con intelligenza industria e artigianato di alto livello, classico e design, promuovendo i marchi più significativi del Made in Italy.