I nuovi scenari presentati da Tecno a Orgatec ritracciano i paradigmi del lavoro, con un linguaggio che parla di flessibilità, personalizzazione, comfort.

Lo stand è stato concepito come un percorso in un ideale building floor, con soluzioni multiformi che suggeriscono opzioni di movimento libero, favoriscono modalità dinamiche di collaborazione e incontro.

Tra i diversi ambienti presentati, i cluster più focalizzati sul lavoro sono organizzati con il nuovo sistema microarchitettonico riconfigurabile Linea, design Zanon Architetti Associati e Centro Progetti Tecno, che si abbina alle workstation tool free Clavis.

Nelle situazioni di co-working, sono inserite anche le poltrone Aura, disegnate da Rainlight e Centro Progetti Tecno, dalla forma ergonomica e avvolgente, oltre a Todo Modo, sistema di sedute con schienale mobile completamene reversibile, riedizione di un progetto di Willmotte del 1993 per il Louvre.

«Da sempre Tecno è stata capace di leggere la contemporaneità, e nello stand disegnato per Orgatec abbiamo cercato di esprimere al meglio le potenzialità del marchio nell’interpretare gli spazi ibridi e multiformi dei luoghi di lavoro di oggi»

 

Fonte: Ufficio Stampa Umbrella