Porada Arredi srl, azienda leader nel settore della produzione di mobili e complementi per l’arredo, POLI.design e ADI, Associazione per il Disegno Industriale, presentano la giuria di esperti che giudicherà le candidature pervenute per decretare i vincitori del PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2018, la nuova edizione del concorso internazionale quest’anno dedicata alla progettazione di diverse soluzioni di scrittoio & coiffeuse.

La giuria sarà, dunque, composta da:

· Bruno Allievi, CEO Porada

· Tiziano Allievi, Associate Porada

· Brian Buchard, Photographer

· Roberto de Paolis, POLI.design

· Antonio Maciá Mateu, Architect and Professor

· Ettore Mocchetti, Editor of AD Italy

· Toru Oshige, Executive Officer/Marketing General Manager of Actus, Japan

· Leon Sun, Editor of Elle Decoration China

· Bruno Tarsia, Architect and Stylist

Una commissione di livello internazionale che il 14 dicembre 2018 si riunirà presso la Villa del Grumello, a Como, per valutare le candidature pervenute. La giuria dovrà tenere conto dell’originalità dei progetti, del loro grado di innovazione e di ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione del legno massello, del livello di sperimentazione sui materiali e sulle finiture superficiali, della capacità dei progetti di definire e anticipare scenari d’uso e concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo con particolare riguardo alle determinazioni tipologiche, tecnologiche e morfologiche.

La giuria proclamerà, quindi, tre vincitori per ciascuna delle due categorie in gara (Studenti e Professionisti), che verranno premiati durante un evento dedicato in occasione del Salone del Mobile di Milano dal 9 al 14 aprile 2019.

Progettisti e creativi italiani e stranieri sono stati invitati a interpretare i valori e l’identità di Porada, marchio protagonista del design italiano, attraverso la creazione di concept innovativi per varie tipologie di scrittoio & coiffeuse, in cui sia prevalente (ma non necessariamente esclusivo) l'uso del legno massello.

 

Fonte: Ufficio Stampa Poli Design