Una straordinaria e affascinante ‘variazione’ sul tema delle coperture per esterni

Eivissa, nome in catalano di Ibiza, è il nuovo gazebo nato dalla creatività progettuale di Ludovica + Roberto Palomba e dalla passione di Ethimo per il mondo outdoor. Eivissainvita ad atmosfere rilassate, evocando il calore e la solarità della mondana isola spagnola, raccontando una cultura del progetto aperta alle tendenze e alla massima funzionalità.

Fascino cosmopolita e suggestioni mediterranee raccontano, così, questa nuova soluzione per abitare l’outdoor contemporaneo, in cui la natura è protagonista dello spazio. L’elegante struttura, dalle grandi dimensioni, è completata da accessori e componenti che la rendono complice di piacevoli momenti di relax all’aria aperta.

Terrazze, verande e giardini diventano una naturale estensione dell’indoor. Eivissa non crea, infatti, alcuna interruzione tra interno ed esterno e conferma le stesse sensazioni di comfort, calore e protezione di uno spazio abitativo.

Eivissa va oltre la sua concreta utilità di copertura outdoor: design e materiali la rendono un ‘luogo’ accogliente, una cellula di benessere e dall’alto valore estetico, capace di valorizzare l’ambiente che la accoglie.

Eivissa è un padiglione dalle ‘forme morbide’, create dal particolare e originale ‘disegno’ dei pali e delle travi che dà vita a struttura fluida, senza spigoli vivi, dando continuità al mix materico delle diverse componenti. Realizzato in alluminio verniciato a polveri, il padiglione Eivissa risponde a ogni esigenza estetica e di utilizzo, grazie alle tre dimensioni e alle nove varianti di colore disponibili. Inoltre, le tre differenti coperture rispondono con facilità a particolari funzioni: Eivissa Open Air (padiglione senza copertura fissa), Eivissa Light & Proof (padiglione con copertura in policarbonato) e Eivissa Climate (padiglione con copertura a lamelle orientabili in alluminio).

Eivissa è un’architettura speciale e intima che richiama i dettagli e la completezza di un living indoor immerso nella natura.

Fonte Ufficio Stampa Cavalleri Comunicazione