Il viaggio di Ethimo, tra amore per il giardino e passione per il design, iniziò proprio da un “paradiso naturale”, il Centro Botanico Moutan, il parco monotematico di famiglia che raccoglie la più ampia e rara collezione al mondo di

peonie arboree, situato nello splendido contesto della campagna dell’alto Lazio. Qui nacque dieci anni fa il primo nucleo della collezione Ethimo, dal desiderio di creare soluzioni raffinate, confortevoli e sempre più complete, in grado di definire i trend del “vivere en plein air” con stile e qualità.

Per celebrare i suoi primi dieci anni, il proprio amore e legame con il Mediterraneo, Ethimo ha scelto di ambientare la campagna di comunicazione 2020 all’interno di un giardino di grande valore, botanico e culturale, il più antico e ricco dei giardini botanici europei: l’affascinante e suggestivo Orto Botanico dell’Università di Palermo, patrimonio inestimabile del Bel Paese e meraviglia architettonica e naturale. Tra l’opulenza di piante straordinarie, come bambù giganti, ginkgo biloba, ficus macrophilla, agrumi e palme e attraverso l’obiettivo del fotografo Bernard Touillon i pezzi iconici della collezione Ethimo si ambientano e si fondono con forme e colori di una natura meravigliosa. Le enormi dimensioni delle piante creano scenari e architetture da cui gli elementi di arredo sembrano prendere in prestito la materia e la forma.

 

Rafael, ultima collezione nata dall’estro di Paola Navone, sotto la chioma di oltre 400 metri quadrati del ficus denominato “Gigante dell’orto” esalta la matericità del legno e l’artigianalità della realizzazione; Esedra, ambientata nel bambuseto, sottolinea il proprio stile coloniale; la collezione Grand Life all’interno della serra ottocentesca è avvolta da una magica atmosfera al di fuori del tempo; Swing, con la sua ripetizione di elementi, diventa un pezzo classico tra le colonne del Gymnasium.

 

Con i suoi dieci ettari di estensione, l’Orto è un luogo unico e speciale per contestualizzare le collezioni più iconiche di Ethimo ed esprimere il legame più autentico tra la bellezza della natura e l’essenza della materia.

 

 

Fonte: Cavalleri Comunicazione