Nell’anniversario dei 100 anni dalla nascita di Achille Castiglioni, Alessi celebra  un mito del design italiano rieditando alcuni suoi prodotti icona


Achille Castiglioni (16 febbraio 1918 - 2 dicembre 2002) è indiscutibilmente uno dei maestri che ha lasciato un segno distintivo nella storia del design. "Se non sei curioso, lascia perdere!" questa sua frase, esprime perfettamente il suo approccio, un metodo caratterizzato da grande inventiva e sottile umorismo, dove la ricerca era la componente principale della progettazione. Affascinato dagli oggetti anonimi, che definiva “firmati dalla tradizione”, riusciva a trasporre una funzione in un altro campo di applicazione, riuscendo a individuare soluzioni brillanti e inaspettate. “Per Castiglioni - racconta Alberto Alessi - gli oggetti dovevano rispondere a due requisiti fondamentali: fornire la soluzione pratica di piccoli problemi nello “stare a tavola”, se possibile con una intelligente innovazione funzionale, e soddisfare il gusto del pubblico, come ad esempio per la finitura lucida del metallo”: "Cinc ghèi pussée, ma luster - cinque lire in più, ma perfettamente lucido!" chiedeva Castiglioni in dialetto milanese.

Alessi e Castiglioni: un rapporto di fiducia durato 30 anni Il primo incontro con Alberto Alessi avviene nel 1980: “Ricordo bene l’attimo sulla porta della sua stanza di lavoro: la sua immagine sorridente, che mi venne incontro riflessa dal grande specchio posto trasversalmente alla porta, preannunciava inequivocabilmente le componenti di gioco, autoironia e divertimento sempre presenti nella sua pratica.” Da quel giorno sono nati molti progetti, alcuni dei quali divenuti dei capolavori - bestseller tuttora in produzione. Per celebrare il centenario della nascita, Alessi realizza in edizione speciale tre dei suoi lavori più noti: il Servizio di posate "Dry", il Servizio da tè e caffè "Bavero" e la Fruttiera/scolatoio "AC04".

 

alessiposate200Il Servizio di posate “Dry” prodotto nel 1982, è stato il primo lavoro sviluppato dall’architetto per l’azienda di Crusinallo. Un progetto di successo che è stato il primo servizio di posate a entrare in catalogo e uno dei primi premi Compasso d’Oro conseguiti (il XIII nel 1984).  Nella video intervista curata dal Museo Alessi per la collana Design Interviews (2008, Edizioni Corraini – distribuito da Artfilms) Castiglioni affermava che “con Alberto Alessi avevo tirato fuori da un cassetto dei calchi in gesso di un progetto di posate con il manico ottagonale e ragionando con la logica del ridurre abbiamo detto: se abbiamo deciso di fare un parallelepipedo, facciamolo più semplice”.  L’edizione speciale e limitata per il 2018, è proposta in acciaio inossidabile con rivestimento in PVD color rame in due tipologie di set: Posate per insalata e Set da 24 pezzi (sei posti tavola completi di Cucchiaio da tavola, Forchetta da tavola, Coltello da tavola, Cucchiaino da caffè). 

 

 Servizio di posate “Dry” (1982). Edizione speciale 2018

Servizio di posate composto da sei cucchiai da tavola, sei forchette da tavola, sei coltelli da tavola, sei cucchiaini da caffè in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD, rame.

Posate per insalata in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD, rame. cm 30

 

 

alessifruttieraFruttiera/scolatoio “AC04” (1995). Limited edition in 999 esemplari numerati

La bella Fruttiera "AC04" con scolatoio, incarna perfettamente l’approccio al design praticato da Castiglioni. Soluzione intelligente e funzionale, è un contenitore nato dalla fusione di due tipologie classiche, la coppa e lo scolatoio. Per celebrare l'anniversario dei 100 anni della nascita del suo autore, viene realizzata in un'edizione limitata e numerata di 999 pezzi in acciaio inossidabile con una finitura ricercata in PVD di rame. 

Fruttiera/scolatoio in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD, rame. Serie limitata a 999 pezzi numerati. Piede in alluminio, antracite. Ø cm 25 – h cm 20,5 - cl 150

 

 

Servizio da tè e caffè “Bavero” (1997)  

L’idea centrale del Servizio da tavola “Bavero” nasce da un gesto semplice e coraggioso, piegare le falde dei piatti verso il basso. Nel 2018 le Tazze da tè, caffè e caffè filtrato vengono rieditate nella classica versione bianca in bone china.  Un Set di due tazze da caffè viene inoltre proposto con il bordo del sottotazza in colore rame, rinnovando la serie con un mood garbato e moderno allo stesso tempo.

 

 

bavero1“Bavero” design Achille Castiglioni, 1997 / Riedizione 2018 Set di due tazze da tè con sottotazza in porcellana.

 

 

 

 

bavero2“Bavero” design Achille Castiglioni, 1997 / Riedizione 2018 Set di due tazze da caffè con sottotazza in porcellana.

 

 

 

bavero3“Bavero” design Achille Castiglioni, 1997 / Riedizione 2018 Set di due tazze da caffè-filtrato con sottotazza in porcellana.

 

 

 

bavero4“Bavero” design Achille Castiglioni, 1997 / Edizione speciale 2018  Set di due tazze da caffè con sottotazza in porcellana decorata, rame.