Contenuti e creatività, progettualità e trend: HOMI è molto di più di un appuntamento dedicato all’oggettistica per la casa e agli accessori per la persona, è una piattaforma progettuale in continuo movimento.

Per questo si conferma anche nella prossima edizione la presenza di due grandi realtà che supporteranno gli operatori nel comprendere la direzione che sta prendendo l’industria del design e nell’ individuare le tendenze che guideranno le scelte di consumo nei prossimi anni.

Si conferma la partnership scientifico-culturale tra HOMI e POLI.design – parte del Sistema Design del Politecnico di Milano - con la realizzazione di HOMI Hybrid Lounge, frutto di una importante attività di ricerca nell’Interior Design rivolta ai materiali innovativi.

HOMI Hybrid Lounge suggerirà al pubblico nuove finiture nel settore dell'Interior Design, in maniera organica e continuativa rispetto alla ricerca svolta nelle precedenti tre edizioni Homi. Un’attività mirata sull'individuazione e selezione opportuna di campioni, di materiali/finiture.

Lo spazio- curato da Salamanca Design a livello allestitivo, dal prof. Francesco Scullica in qualità di Curatore e Coordinatore Scientifico, dall’arch. Fabio Daglio in qualità di Curatore e Coordinatore Operativo e dalla designer Angela Mazzotti in qualità di Consulente di Progetto- grazie alla presenza di differenti aziende di settore, propone campionature innovative ed incontri.

Qui, un approccio scientifico alla base, esperienze, visioni e passione consentiranno a creativi, professionisti e ad un pubblico eterogeneo, di essere aggiornati ed informati sulle prospettive della progettazione nel mondo del design di oggi, toccando con mano materiali, composti in moodboard rivoluzionari.

Momento di incontro e confronto, ma anche fonte di ispirazione e di riflessione per quanti progettano, realizzano o commerciano prodotti dal design più esclusivo, sarà invece lo spazio HOMI Trends, realizzato con WGSN - società leader globale in analisi e previsioni di tendenza di mercato e sul consumatore - progettato per scoprire i trends più interessanti delle prossime stagioni. L’area sarà ancora una volta declinata secondo le tre più importanti tendenze dell’abitare future per fornire agli operatori un rapido e puntuale aggiornamento circa forme, materiali, colori e abitudini di consumo che si consolideranno nelle prossime stagioni.

A gennaio queste due realtà saranno in particolare sinergia, grazie a una tema che torna in entrambi gli spazi, ovvero l’indagine sui materiali, intesi come matrice di qualsiasi scelta creativa, segno concreto dell’evoluzione tecnologica e costruttiva, sfida allo sviluppo di nuove tecniche e nuove scelte formali: un’opportunità che consentirà ai progettisti e ai designer di confrontarsi con le aziende e con le tendenze di consumo.

 

Fonte: Ufficio Stampa Poli Design