Il 2020 ha portato tante novità in ARAN Cucine, tra le quali il restyling di Penelope, uno dei modelli più amati dai consumatori. Lo stile contemporaneo, l’infinita possibilità di personalizzazione e l’elevata qualità dei materiali ne fanno infatti una cucina facilmente adattabile a qualsiasi contesto abitativo.

A dettare le regole stilistiche e a differenziare le varie versioni sono i nuovi colori, gli accostamenti tra i materiali e alcuni elementi contenitivi capaci di coniugare design e funzionalità.

Tra le tante composizioni possibili spicca quella con basi in HPL grigio opaco, colonne in HPL Brown Larch e pensili in Corten Touch. Tonalità calde, naturali e pastello si armonizzano tra loro in un mix decisamente di tendenza, valorizzando le linee minimal della cucina. L’unità a parete, definita da moduli essenziali con ante push-pull, ospita il piano di lavoro in HPL stratificato argilla Cuore Colore, il lavello e il piano cottura. Lo schienale Copernico, proposto nella stessa finitura dei pensili e impreziosito da dettagli in alluminio nero, si rivela come pratica soluzione salva spazio per far posto a tutto ciò che è utile avere sempre a portata di mano. Ancora, le colonne ospitano gli elettrodomestici e una serie di mensole in vetro, ideali come eleganti ripiani a giorno. Ma l’elemento più innovativo è sicuramente il pensile: sviluppato in altezza e profondo solo 15 cm, con ripiani interni e sistema di illuminazione a LED, si caratterizza per l’anta aggettante, che sporgendo rispetto alla larghezza del mobile quasi ne cela la presenza, per un risultato estetico di forte impatto.

L’ampio catalogo di Penelope, grazie alle innumerevoli finiture e alla possibilità di personalizzazione, permette di creare composizioni molto diverse tra loro e di incontrare gusti ed esigenze sempre nuovi. Un’ulteriore conferma della capacità di ARAN Cucine di rimanere sempre al passo con i tempi offrendo risposte e soluzioni puntuali a qualsiasi necessità di cambiamento.

Fonte Ufficio Stampa Cavalleri Comunicazione