L’innovativa tecnologia QuickSelect permette di scoprire il programma più ecologico per un lavaggio sempre perfetto e attento ai consumi.

Milano, 2 Dicembre 2019 – Le attività domestiche sono state notevolmente facilitate grazie alle ultime innovazioni tecnologiche che hanno cambiato la vita e le abitudini in casa. Eppure, fino ad ora, nessun elettrodomestico è riuscito a rendere l’utente davvero consapevole del proprio impatto sull’ambiente nella scelta dei programmi.

Electrolux ha dotato la nuova gamma di lavastoviglie dell’interfaccia intuitiva QuickSelect che, impostando il mix di potenza e durata del lavaggio preferito, fornisce un riscontro immediato relativo al consumo di acqua ed energia.

Una tecnologia innovativa che contribuisce a ridurre al massimo gli sprechi assicurando un risultato impeccabile.

Riconosciuti con il premio iF Design Award 2019 per il design e l’innovazione tecnologica, sono otto i modelli a incasso[1] dotati di QuickSelect: basta selezionare sull’interfaccia slider la durata del ciclo ideale per ogni carico, garantendo risultati ogni volta sorprendenti. Grazie ai sensori intelligenti del programma AutoSense, invece, la lavastoviglie regola in maniera automatica il tempo, la temperatura e l’utilizzo dell'acqua in base al livello di sporco per ogni carico.

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Bonn[2], la lavastoviglie consuma in media 10 litri di acqua e 0,82 kwh di energia rispetto ai 103 litri e 2,5 kwh di un tradizionale lavaggio a mano. Electrolux, che da sempre studia innovazioni in grado di accompagnare le persone verso uno stile di vita responsabile, ha dotato le nuove lavastoviglie di tecnologie per vivere anche il momento del lavaggio nel pieno rispetto dell’ambiente. SprayZone, ad esempio, presente in due modelli della gamma[3], permette all’acqua di raggiungere i punti più difficili grazie a una potente pressione per rimuovere anche le macchie più ostinate, ottimizzando la performance di pulizia del 50%[4]. Le lavastoviglie Electrolux, inoltre, provviste del preciso ed efficiente motore Inverter, per programmi di lavaggio più brevi e silenziosi, possono essere alimentate con l'acqua calda disponibile in rete (fino a 60°C), prodotta da pannelli solari, caldaie a gas, pellets o altro[5]. E per azzerare i consumi di energia anche in fase di stand-by, la funzione AutoOff fa spegnere in maniera automatica l’elettrodomestico dieci minuti dopo la fine del programma impostato.

Disponibili in diverse capienze, da 13 a 15 coperti, e tutte in classe energetica A+++ e A++, le lavastoviglie della nuova gamma Electrolux rendono la pulizia delle stoviglie un gioco da ragazzi, combinando risultati di lavaggio straordinari e massima praticità con una speciale attenzione alla salvaguardia dell’ambiente.

 

[1] I modelli dotati di interfaccia QuickSelect sono EEA27200L, EEC67300L, EEQ47200L, EES47310L, EES48300L, EES69300L, EEZ67300L, EEZ69300L

[2] Studio dell’Università di Bonn condotto nel 2008 in Germania, Italia, Svezia, UK + altra ricerca osservazionale svolta in tutta Europa

[3] I modelli con tecnologia SprayZone sono EEZ67300L e EEZ69300L

[4] Rispetto ai tradizionali programmi Electrolux

[5] L’allacciamento all’acqua calda permette di ridurre i consumi di energia fino al 35% e fino a 15 minuti di tempo rispetto a una lavastoviglie alimentata ad acqua fredda

Fonte Ufficio Stampa BMW Comunicazione