Il materiale -  Nel 2010 abbiamo iniziato a lavorare con l’ottone. Questo materiale ci interessava e ci interessa molto. La calda e soffice luminosità ci affascinava tantissimo.

Abbiamo così iniziato a sperimentare, lavorando con fusioni di ottone e piastre in ottone lucidato. Lucidare superfici in ottone più grandi e rivestirle con uno strato protettivo si è però rivelato più impegnativo del previsto. E’ stato necessario più di un anno di test prima che ogni passaggio del processo fosse perfezionato. Si inizia dalla selezione della materia prima - esistono diverse qualità di leghe di ottone, con differenti “sfumature” dorate. Successivamente si passa alla fase della lucidatura - ampie superfici come i dischi di 65 cm del nostro Plate and Sphere. Sono superfici molto difficili da trattare per i lucidatori e spesso molti di loro preferiscono non dedicarsi a questa attività. Il rivestimento protettivo deve essere infine applicato correttamente: il tipo di rivestimento, la quantità, il livello di umidità e altre condizioni presenti durante la lavorazione, incidono sul risultato finale. Il disco perfetto è il risultato di singole competenze artigianali che contribuiscono ognuna a rendere perfetta ogni fase della lavorazione. Le nostre collezioni Disc and Sphere e Plate and Sphere sono realizzate esclusivamente in ottone massiccio lucidato invece della tipica verniciatura color oro applicata su lamiere standard. * THE DISC AND SPHERE IN EVOLUZIONE 2010 - 2020 Fig.01 PROGETTO: Lausanne House, di xy-ar.ch Fumeaux & Poncety architectes ©Alan Hasoo LUCI: 179OL Epic Two a sospensione, 173OL Plate and Sphere da soffitto 4 5 la forma L’aspetto scultoreo del design si basa su due forme geometriche perfette: un disco piano rotondo e una sfera più piccola. La purezza della composizione, unita alla preziosità e al contrasto dei due materiali - oro caldo riflettente + bianco luminoso opaco - ha creato un prodotto che si inserisce bene in diversi contesti. Arricchisce un ambiente semplice e trasmette calma in uno rumoroso. La versione più essenziale di questa linea si trova nella lampada da parete e da soffitto, in cui si possono individuare chiaramente il disco e la sfera.

L’evoluzione  - La serie ha ricevuto subito ottimi riscontri. Purtroppo la soddisfazione di vedere inserito il prodotto in molte soluzioni d’arredo è stata un po’ oscurata dalla delusione di vedere anche un alto numero di copie. Abbiamo riflettuto e alla fine abbiamo deciso di rendere questa esperienza positiva, trasformandola in stimolo e forza ispiratrice. Se da un lato non possiamo controllare le aziende che copiano i nostri design, dall’altro possiamo essere artefici della creazione di nuovi design. Non volevamo che la storia del nostro Disc and Sphere finisse quì e abbiamo deciso di concepire l’attuale Disc and Sphere Collection come ‘parte 1’, con un futuro che dovrà essere altrettanto interessante. Siamo ancora affascinate dalla forza della semplice composizione di una sfera opaca e di un disco piano. Abbiamo iniziato trasformando il disco attraverso una serie di operazioni diverse, molte delle quali non hanno dato un risultato convincente dal punto di vista del design. Altre invece hanno dato vita ad interpretazioni che abbiamo ritenuto essere uniche, innovative e di impatto.

 

Atelier Areti è uno studio di design interdisciplinare creato dalle sorelle Gwendolyn and Guillane Kerschbaumer. Il loro background trae origine dalle arti visive con un focus particolare sul disegno e sulla scultura, sull’architettura e sul design. Il loro lavoro riflette l’interesse per l’oggetto e lo spazio, esplorando la relazione che c’è tra la qualità scultorea dell’oggetto e la sua dinamicità nello spazio. * Il nostro obiettivo è sviluppare qualcosa di nuovo e di bello attraverso il nostro lavoro. Siamo spinte dalla curiosità e dal desiderio di esplorare ciò che ci colpisce, ci emoziona nel profondo e che ci porta, al tempo stesso, ad un approccio concettuale più consapevole. E’ un progetto artistico ambizioso che richiede di essere realizzato e sviluppato attraverso la realtà materica del prodotto. Questo processo colloca il design al centro della nostra vita quotidiana. Un oggetto realizzato bene avrà un valore che resterà nel tempo. Aspiriamo a creare dei prodotti che manterranno intatta la loro rilevanza grazie alla loro bellezza, alla loro funzionalità e alla loro qualità.