iGuzzini, azienda italiana leader nel settore dell’illuminazione architetturale e museale, è sponsor tecnico della nuova illuminazione del complesso della Scala Santa, sviluppata contemporaneamente ai principali interventi di restauro che si concluderanno entro Pasqua 2020.

Nato dalla sinergia tra i Padri Passionisti (custodi del complesso dal 1853) e i Musei Vaticani (eccellenza mondiale nel campo della conservazione), il progetto conservativo del luogo sacro è avvenuto in più fasi: avviato negli anni Novanta con il restauro del sacello del Sancta Sanctorum, dal 2000 e poi dal 2012 è proseguito con il restauro dell’intero ciclo di affreschi voluto da Papa Sisto V.

Per la prima volta, dopo quasi 300 anni e fino al giorno di Pentecoste (9 giugno 2019), i fedeli potranno percorrere i 28 gradini della Scala Santa a contatto con il marmo bianco originale temporaneamente privato della copertura lignea - attualmente in restauro - voluta da Papa Innocenzo XIII nel 1723. Secondo la tradizione, la scalinata fu percorsa da Gesù per raggiungere l'aula del palazzo di Gerusalemme dove Pilato lo condannò a morte e, intorno al 326, fu portata a Roma da Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino.

L'intervento dell'azienda di Recanati, definito insieme al Maestro Restauratore Paolo Violini e all'Architetto Francesco Pezzini, consente di valorizzare l’esperienza religiosa e contemplativa dei fedeli grazie a un’illuminazione diffusa e omogenea. Duplice l’obiettivo del nuovo sistema: da una parte, il miglioramento della percezione cromatica dei cicli decorativi presenti nel complesso, anche nelle tonalità di rossi; dall’altra, l’efficientamento energetico dello spazio. A tal fine, tutti gli apparecchi impiegano LED di ultima generazione, a elevato indice di resa cromatica, e utilizzano il protocollo DALI per una facile gestione dell’impianto e degli effetti luminosi.

All’interno del progetto illuminotecnico, che ha riguardato l’intero complesso monumentale, particolare accento è stato posto sulle rampe della scalinata, le cui volte ospitano gli affreschi cinquecenteschi, e sul Sancta Sanctorum, l’antica cappella privata dei pontefici. Nella prima zona sono stati utilizzati gli apparecchi Underscore con diverse temperature colore per restituire al visitatore i colori dei cicli pittorici. Nella seconda sono stati inseriti anche i prodotti Laser Blade Tunable White progettati ad hoc e in grado di esaltare il valore artistico e religioso del sito mantenendo un ridotto ingombro visivo.

“Siamo felici di aver contribuito alla valorizzazione di un luogo dall’altissimo valore storico, culturale e spirituale” ha dichiarato Adolfo Guzzini, Presidente Emerito di iGuzzini illuminazione. “Grazie alla luce di iGuzzini, il complesso della Scala Santa, scrigno della religiosità cristiana di Roma, potrà rivelarsi in tutti i suoi dettagli. Il nuovo progetto di illuminazione favorisce la fruizione spirituale e artistica di questo luogo sacro rendendo l’esperienza dei fedeli e dei visitatori ancora più emozionante.”

iGuzzini illuminazione, fondata nel 1959, è un gruppo internazionale leader nel settore dell’illuminazione architetturale, con circa 1.500 dipendenti,  che  si  dedica  allo  studio,  al  design  e  alla  produzione  di  sistemi  di  illuminazione  intelligenti  per  interni ed esterni in collaborazione con i migliori architetti, lighting designer, progettisti e centri di ricerca di tutto il mondo. Ha sede a Recanati (MC), e attività operative in oltre 20 paesi distribuiti in 5 continenti. iGuzzini opera per migliorare, con la luce, il rapporto tra l’uomo e l’ambiente attraverso la ricerca, l’industria, la tecnologia e la conoscenza, nei luoghi della cultura, del lavoro, del retail, delle città, delle infrastrutture e dell’hospitality & living. I ricavi consolidati nel 2018 sono stati pari a € 238 milioni, con una crescita del 20% negli ultimi 5 anni. Dal 2019 iGuzzini è parte del Gruppo Fagerhult. Per ulteriori informazioni: www.iguzzini.com

Fonte Ufficio Stampa iGuzzini