Nel suo percorso di impresa OLEV ha condiviso l’approccio di Filippo Cannata, lighting designer di fama internazionale che collabora con l’azienda da diversi anni: un’esperienza finalizzata all’innovazione, con l’obiettivo di individuare un’applicazione che apporti il valore di luce etica al prodotto, per migliorare il comfort visivo e acustico di chi vive e lavora negli spazi.

I prodotti sono progettati infatti per generare una luce emozionale, che non è più statica ma mutevole e in grado di variare a seconda del momento della giornata e dell’atmosfera che si vuole creare; una gestione dinamica resa possibile con l’introduzione dei sistemi IoT.

La tecnologia Dim to Warm permette di controllare intensità e temperatura colore – tramite un telecomando o una app – per ottenere la corretta illuminazione in ogni situazione, passando ad esempio da una luce funzionale a una più soffusa.

Poly Esagono Dim to Warm

Attraverso il sistema Biolight è possibile impostare i parametri dell’illuminazione in maniera totalmente automatica seguendo il ciclo circadiano, cioè la trasformazione della luce naturale nell’arco della giornata, che influenza il bioritmo del corpo umano: lo scopo è quello di attenuare l’alterazione dovuta alla permanenza in ambienti sottoposti costantemente a luce artificiale, per innescare la corretta alternanza tra momenti di attenzione/concentrazione e di riposo/relax.

Exagon Silence Biolight

L’attenzione dedicata da OLEV al benessere delle persone è finalizzata anche a ridurre la rumorosità degli ambienti, lavorando su elementi leggeri e poco invasivi che integrano illuminazione e funzionalità fonoassorbente: va in questa direzione la scelta del lichene naturale che possiede proprietà insonorizzanti certificate, si mantiene fresco e morbido nel tempo, non necessita di acqua, è ignifugo, antistatico e ostile alla riproduzione degli insetti.

La vision aziendale human-care si conferma nella partecipazione come main partner per l'illuminazione di Biosphera 3.0, il più innovativo progetto di ricerca italiano sul benessere e l’efficienza energetica: un modulo abitativo completamente autosufficiente che analizza il rapporto tra edificio e fisiologia umana.

Fonte Ufficio Stampa Umbrella Comunicare Design