La scaleup dell'efficienza energetica prima tra le 45 in gara. Nella serata di Giovedì 21 Novembre, Margherita Marzotto ha consegnato il Premio Gaetano Marzotto per L'Impresa 2019 a Filippo Ferraris di Enerbrain, la startup torinese che in pochi anni è diventata un punto di riferimento nell'innovazione sull’efficientamento energetico internazionale.

Insieme a Giuseppe Giordano e Marco Martellacci (in foto) Filippo Ferraris ha fondato Enerbrain nel 2015 all’interno di I3P del Politecnico di Torino, brevettando un sistema di regolazione dinamica degli impianti di riscaldamento, raffreddamento e ventilazione degli edifici. Una “scatoletta intelligente” che permette di migliorare la qualità dell’aria, ridurre i consumi e le emissioni di CO2, grazie a sensori e algoritmi. Con un’app abbinata per monitorare i dati e regolare gli impianti in tempo reale. Il sistema trasforma grandi edifici pubblici (come l’aeroporto di Torino, dove è stato di recente installato) in moderni smart building.

Oltre al premio di 300mila Euro riconosciuto per "la capacità di generare ricadute positive sul territorio e sull'ambiente"  e a un percorso di affiancamento da parte di CUOA Business School, Enerbrain si è vista aggiudicare anche il Premio Speciale Accenture.  Marco Morchio, Managing Director Accenture Strategy Italia, lo ha presentato come “…esempio tangibile di come le nuove tecnologie possano coniugare esigenze di business e di sostenibilità, rispondendo alle domande di mercato con una soluzione innovativa, di immediato utilizzo e scalabile”.
Nei prossimi mesi il team Enerbrain, oggi composto da una quarantina di persone, verrà dunque coinvolto in sessioni di orientamento su strategie di Go To Market; eventi di presentazione nell’ambito degli Accenture Innovation Day; workshop nell’ambito di programmi trasformativi nel digitale; presentazione presso i Centri di Innovazione Accenture in Italia, tra cui l’Accenture Customer Innovation Center di Milano e l’Industry X.0 Innovation Center di Modena. 

"Sono riconoscimenti davvero molto importanti per noi, specie in questo anno di grandissimo impegno" sottolinea Giuseppe Giordano, CEO Enerbrain. "Abbiamo ancora molta strada davanti e vogliamo ringraziare chi ha creduto in noi in questi primi anni, a partire da I3P e da investitori come Iren, Gellify, Controlli e Boost Heroes. Stiamo registrando sempre più consenso intorno alla nostra tecnologia ed è fondamentale oggi poter far conto anche su questi premi  per affrontare al meglio il processo di internazionalizzazione di Enerbrain".

Enerbrain ha messo a punto soluzioni di retrofit energetico per grandi edifici non residenziali che consentono drastici tagli ai consumi nonché il sensibile miglioramento del comfort interno e della qualità dell'aria. Una tecnologia IoT il cui fattore di successo è la rapidità e la semplicità con cui è possibile trasformare ogni edificio in smart building. In pochi giorni e senza modificare gli impianti di ventilazione, riscaldamento e raffrescamento già esistenti, il sistema ideato da Enerbrain non solo rileva parametri di comfort e qualità dell'aria - come umidità, temperatura, CO2 e inquinanti - ma li ottimizza in tempo reale.
Merito dell'algoritmo di machine learning sviluppato dai ricercatori Enerbrain che permette agli impianti di affinare continuamente la propria programmazione e offre agli energy manager moderni sistemi di gestione.
Un sistema che non impatta solo a livello di edificio ma contribuisce a rendere le città più sostenibili: l'energia impiegata per la climatizzazione di scuole, uffici, aeroporti e ospedali equivale infatti al 40% del dispendio energetico mondiale.

Dal 2015 a oggi Enerbrain è passata dai 4 fondatori a 45 dipendenti con sede a Torino e branch office a Tokyo, Barcellona e a breve anche Dubai. Lo scorso aprile ha chiuso un round di finanziamento da 2 milioni di euro.Il Premio Gaetano Marzotto corona un lungo elenco di riconoscimenti a partire dall'Iren Startup 2017, passando per l'EIT Digit Challenge 2018.

Ogni anno il Premio Gaetano Marzotto supporta startup e pmi innovative con un montepremi complessivo di oltre 2 milioni e mezzo di euro. L’edizione 2019 conta 500 application e 45 startup premiate. Durante la cerimonia finale alla Link Campus University, a Roma, è stato assegnato anche il Premio dall’idea all’impresa, da 50mila euro, a Relief, sfintere artificiale contro l’incontinenza urinaria, low-cost e user-friendly. 

Nell'immagine, da sinistra Giuseppe Giordano, Marco Martellacci e Filippo Ferraris.

Informazioni www.enerbrain.com/it

Fonte Ufficio Stampa Threesixty