Sicurezza e affidabilità di posa garantite. Viega è il marchio tedesco associato ai sistemi di tubazioni e raccordi a pressare in metallo.

I raccordi in particolare rappresentano il fiore all'occhiello dei sistemi a pressare per acqua potabile, gas e riscaldamento, nonché per applicazioni speciali come impianti industriali o cantieristica navale.

Rispetto a metodi di giunzione tradizionali, la tecnica a pressare Viega aumenta la sicurezza in cantiere, riduce i tempi di posa e migliora l'affidabilità dell'impianto.
Oltre al rischio di operare con fiamme libere - e dunque nel rispetto delle misure antincendio - la saldatura tradizionale richiede grande esperienza da parte degli installatori, un maggior numero di operatori, utensili più ingombranti e tempi decisamente più lunghi.

I sistemi a pressare dell'azienda tedesca si basano su una doppia azione esercitata dalla speciale ganascia. La pressatura avviene infatti su entrambi i lati della sede dell’o-ring (anello di elastomero a sezione circolare) del raccordo ottenendo così una giunzione duratura e resistente alle torsioni.
Inoltre, grazie alla guida cilindrica posta a monte della guarnizione, è possibile indirizzare l’inserimento del tubo, limitando possibili danni alla guarnizione.

La geometria costruttiva di tutti i raccordi Viega viene costantemente perfezionata per evitare strozzature o stagnazioni, a garanzia di un flusso ottimale e di una maggiore igiene.

Disponibili in acciaio inossidabile, acciaio al carbonio, rame, bronzo, bronzo al silicio nelle dimensioni da 12 a 108 mm.

VIEGA
Creato nel 1899 da Franz-Anselm Viegener a Attendorn (ovest Germania) il marchio Viega è diventato sinonimo di impianti idrosanitari affidabili e di attenzione alla qualità e all'igiene dell'acqua. I raccordi metallici a pressare sono il fiore all'occhiello di una produzione che contempla tubazioni, sistemi a pressare con tubi multistrato, cassette e sistemi di risciacquo, placche di comando, sistemi radianti, scarichi e sifoni.

Informazioni al pubblico: 051-6712010  viega.it  

Fonte Ufficio stampa THREESIXTY