Offerta integrata di nuove soluzioni illuminotecniche e tecnologie all’avanguardia allo stand Francesconi Architectural Light, presentate in anteprima durante l’imperdibile appuntamento Light+Building previsto dal 8 al 13 marzo 2020. La fiera di Francoforte a cadenza biennale si conferma la più importante rassegna mondiale del settore luce.

Nuovi prodotti, conferme e tecnologie in uno spazio interno organizzato che si rifà agli stilemi museali dell’arte contemporanea, dove aree tematiche ben definite ospiteranno ognuna un’intera collezione di prodotti. Questo il booth concept con cui Francesconi Architectural Light si presenterà a Light+Building 2020 celebrando, attraverso lo stand e i prodotti in mostra, la qualità, la cultura e l’onestà del fare e la sapienza artigianale che dal 1953 contraddistingue l’azienda bresciana, a supporto del valore inestimabile del Made in Italy riconosciuto in tutto il mondo. Uno stand da vivere, da ammirare, da toccare: Francesconi Architectural Light presenterà i nuovi prodotti con ironia e leggerezza enfatizzando la situazione museale attraverso l’uso di teche e piedistalli dove, a differenza di un museo, le soluzioni potranno essere ammirate e messe in funzione dalla clientela. Ma come in un museo che si rispetti, volte a far apprezzare meglio il prodotto, saranno installate alcune infografiche che supporteranno la comunicazione.

Tutto ciò che caratterizza e diversifica l’azienda lo si potrà respirare a Francoforte: dalle lampade progettate e modellate con abilità e creatività, al design elegante e minimale delle finiture, passando per il know how fino alle evolute tecnologie meccaniche e illuminotecniche, il tutto condito dalla filosofia aziendale basata su eccellenza qualitativa e un approccio globale al progetto. Il senso di eleganza e di basicità sono stati gli elementi d’ispirazione all’architettura dello stand progettato dal designer Giorgio Biscaro, enfatizzato dalla verticalità e dai toni neutri delle pareti, con il colore predominante del bianco caldo che accoglie il visitatore e lo avvolge in un gradevole e confortevole ambiente. Gli elementi architettonici interni sono stati volutamente eliminati, lasciando spazio solo alle soluzioni luminose e alla loro luce. All’esterno tra due accessi, un frangiluce a listelli e un pannello giallo fluo retroilluminato che ospita il logo aziendale fungeranno da landmark fieristico, rendendo lo stand molto visibile.

Un museo di luce: Francesconi Architectural Light a Light+Building 2020

Hall 4.1 // Stand D11