Contemporaneità per sottolineare il carattere moderno e dinamico della città, raffinatezza, esclusività ed eleganza per esprimere al meglio i valori portanti di tutta l’attività di Turri.

Situato nel cuore pulsante di Hangzhou, in una zona commerciale centralissima votata allo shopping di alta gamma, The One dello Studio GAD è attualmente uno dei più prestigiosi progetti di urbanizzazione residenziale di concezione moderna.
Aree verdi e servizi come hotel e ristoranti integrano le funzioni residenziali vere e proprie per elevare la qualità della vita degli abitanti. Il dialogo con il fiume JingHangyunhe, che delimita su un lato il lotto di intervento, aggiunge valore a questa nuova porzione di città; una sorta di 'isola nella città', direttamente connessa con il resto del tessuto urbano. Un’attenzione al benessere dell’uomo che si riscontra a tutte le scale dell’intervento, anche nel progetto di interni.

Turri, che condivide con il progetto lo spirito green che lo identifica, è stata assoluta protagonista nella realizzazione dell’appartamento campione, che in meno di un giorno dalla presentazione è stato venduto a un cliente privato.
Segno tangibile di un progetto ben strutturato per quanto riguarda le esigenze abitative e i target di riferimento, ma anche testimonianza evidente dell’eccellenza diffusa che trova spazio nei 410 mq dell’appartamento concepito da Andrea Bonini, designer che crea per l’azienda i nuovi prodotti e gli spazi espositivi. Un progetto 'chiavi in mano', che conferma la capacità di Turri di interpretare il contesto e le esigenze del mercato per sviluppare soluzioni ad hoc che rendano unico ogni ambiente.

L’appartamento è stato studiato nei minimi dettagli, dalle divisioni interne degli ambienti ai colori, dagli arredi fissi, progettati sempre da Turri, ai complementi e agli accessori in un perfetto equilibrio tra l’eleganza di matrice italiana e il carattere moderno e dinamico della città di Hangzhou.

Sviluppato dal developer Binjiang in collaborazione con For.D, dealer di Turri ad Hangzhou, il progetto porta nella qualità dei dettagli, dei materiali e delle lavorazioni, tutto il know how di un Made in Italy vero, che ha nell’alta specializzazione nella lavorazione della materia uno dei suoi tratti distintivi.

A partire dai marmi italiani finemente lavorati e intarsiati per creare disegni geometrici che valorizzano gli spazi e ne sottolineano la funzione, proseguendo con i rivestimenti dei pannelli e delle pareti in pelle beige, per concludere con le pannellature in legno, caratterizzate da una lavorazione a lesene stondate di ispirazione rétro e realizzate su misura da esperti artigiani coordinati da Turri.

Accostamenti cromatici ricercati e toni raffinati ed eleganti anche per gli arredi con alcune contaminazioni virtuose tra sofisticate palette contemporanee ed elementi della cultura cinese. Come le sfumature azzurre che evocano il concetto di primavera e di buon auspicio e impreziosiscono forme e superfici.
Italiani sono invece i riferimenti ad alcuni maestri come Carlo Scarpa per la definizione di dettagli materici originali ed esclusivi, che rendono unico questo intervento.

 

 

 

 

Fonte: Press Office Cavalleri Comunicazione