Al Salone del Mobile 2019 LAGO ha presentato XGlass, una nuova tecnologia che permette di trasferire i materiali naturali sul vetro

Metallo, marmo, legno, ma anche tessuti firmati dalla manifattura tessile Bonotto: sono queste alcune delle texture presentate da LAGO in occasione della Milano Design Week

LAGO, brand di design italiano che realizza arredi per tutte le aree della casa, ha portato al Salone Internazionale del Mobile di Milano XGlass, una nuova tecnologia nata dalla continua ricerca di nuove finiture che permette di trasferire immagini su vetro, reinterpretando i diversi materiali, dal marmo al legno fino ai metalli e ai tessuti.

Premiata con il Good Design® Award, XGlass è in grado di coniugare le qualità di un materiale nobile e prezioso come il vetro alla sua capacità di esaltare le peculiarità delle texture ed interpretarne anche il più piccolo dettaglio. Inoltre, la grande resistenza del vetro abbinata al ridotto spessore, ne rendono possibile l’applicazione a gran parte dei prodotti LAGO, come cucine, pareti attrezzate, madie, tavoli, comò e armadi. Rivestendo gli arredi con effetti monolitici o dialogando con altri materiali, dà vita ad originali giochi di contrapposizioni ed è in grado di regalare nuove espressioni materiche.

Tra le novità presentate al Salone del Mobile, anche la collaborazione tra LAGO e Bonotto, eccellenza italiana produttrice di tessuti e punto di riferimento nel panorama internazionale della moda, per la creazione di XGlass Home Couture, una capsule collection che fa dialogare design ed alta moda. Grazie alla tecnologia XGlass, l’eleganza dei tessuti disegnati da Giovanni Bonotto - direttore creativo del brand - prende vita sul vetro e dona nuove emozioni agli arredi, contaminandoli con nuovi linguaggi espressivi. Entrambi nati in Veneto e con una storia centenaria alle spalle, LAGO e Bonotto condividono l’attenzione per la creatività, la cultura, la contaminazione di linguaggi differenti e la qualità, facendosi ambasciatori di un tipo di produzione lenta che si slega dall’idea di produzione veloce e a basso costo e che dà, al contrario, spazio all’artigianalità e ai saperi antichi.

Nuova anche la collezione di contenitori Materia, disegnati da Daniele Lago e personalizzabili all’infinito grazie a XGlass e ai nuovi supporti in metallo e alle finiture in titanio o peltro. La pulizia e la linearità delle forme rende Materia un prodotto empatico in grado di entrare in risonanza con qualsiasi stile di interior, facendo rivivere in questo monolite il materiale, protagonista unico del design. Per la zona notte sono stati, invece, presentati il nuovo armadio N.O.W. Sliding, che si distingue per il meccanismo di scorrimento e per le ante arricchite dall’XGlass personalizzato con le texture firmate da Giovanni Bonotto, e l’armadio Groove, elegante e pratico che permette di mescolare i diversi materiali dando vita a un prodotto estremamente versatile e modulabile.

 

Fonte: Ufficio Stampa Lago Italia