Con l’arrivo del Natale esplode il colore rosso nelle nostre città e nelle nostre case. Tutto prende origine dal culto di S. Nicola, patrono dei fanciulli, da cui deriva la tradizione del Babbo natale, che gli olandesi fecero diventare Santa Claus e i tedeschi Sankt Nikolaus, Niklaher e Sanda Klaus.

Il rosso è da sempre simbolo di un nuovo inizio e della rinascita, la stessa stella di Natale rossa fa riferimento alla nascita del nuovo sole, così come i rametti di vischio, un sempreverde con foglie carnose e bacche bianche che maturano proprio nel periodo di Natale; il popolo celtico lo appendeva sull’uscio di casa perché riteneva il vischio una pianta ricca di mistero.

L’importanza del colore rosso risale ai primordi dell’umanità quando nelle caverne l’uomo ne dipingeva le pareti con figure nere e ocra. Il rosso è il colore dell’amore, del fuoco, simbolo di vitalità e regalità, è spesso associato al fuoco e rappresenta il calore, l’energia e la luce.

 

Fonte: Ufficio Stampa Fabio Luciani