Nel 2019, il Gruppo Cosentino ha consolidato il modello di business basato su innovazione, qualità dell’ambiente di lavoro e sostenibilità

Milano, 19 febbraio 2020 - Nel 2019, il Gruppo Cosentino, multinazionale leader nella produzione e distribuzione di superfici innovative per il mondo dell’architettura e del design, ha consolidato il proprio modello di business basato su innovazione, digitalizzazione, qualità dell’ambiente di lavoro e sostenibilità, raggiungendo un fatturato complessivo di 1.1 miliardi di euro. Questo dato testimonia non solo la forte leadership che l’azienda spagnola ha saputo mantenere nel 2019, ma anche il suo impegno verso una crescita sostenibile e duratura. Cosentino ha infatti incrementato gli investimenti in termini di produzione, espansione del proprio modello di business nei mercati internazionali, creazione di nuovi posti di lavoro e promozione di misure specifiche per l’innovazione e la sostenibilità.

Investimento strategico in produzione e innovazione

Il 2019 è stato un anno particolarmente intenso dal punto di vista degli investimenti che ammontano, complessivamente, a 120 milioni di euro. Questo impegno economico, concretizzatosi principalmente a livello industriale, in realtà è solo il primo step di un più ambizioso piano di incremento della capacità produttiva, che prevede anche l’automazione e la digitalizzazione della filiera di Silestone®. Per il momento, sono state completate la migrazione delle presse tradizionali per le lastre di grande formato e l’industrializzazione dei processi di Ricerca & Sviluppo sulle nuove serie di colori.

Per quanto riguarda invece Dekton®, gli investimenti sono stati volti principalmente all’aumento dell’efficienza produttiva dello stabilimento e, anche in questo caso, all’industrializzazione dei processi di Ricerca & Sviluppo, che hanno richiesto un’ulteriore espansione – oltre 25.000 m2 - dei magazzini logistici di Cantoria.

 

In aggiunta agli investimenti già attuati, la strategia di Cosentino prevede anche un piano triennale (2020-2022) del valore approssimativo di 280 milioni di euro, che porterà l’investimento totale del Gruppo a 400 milioni di euro nel solo periodo 2019-2022. Nel quadro di questo programma, tra il 2019 e il 2021, rientrerà anche un piano di 133 milioni di euro – annunciato lo scorso dicembre – specifico per il marchio Silestone®.

Economia circolare e sostenibilità

Altro elemento chiave della strategia 2019 è stato l’impegno nei confronti dell’ambiente e delle comunità in cui opera, per cui Cosentino ha messo in campo le più recenti tecnologie e ha adottato misure speciali per la sicurezza individuale e collettiva. Oltre agli investimenti per il recupero del calore, l’aumento dell’efficienza energetica e della capacità di trattamento delle acque reflue nonché per l’ammodernamento dei sistemi per la riduzione dei Composti Organici Volatili (COV), di grande importanza è stata l’adesione del Gruppo al “Pacto Nacional por la Economía Circular” (Accordo nazionale sull’economia circolare) promosso dal Ministero della transizione ecologica spagnolo. L’accordo prevede anche il monitoraggio degli scarti produttivi che, nel caso di Cosentino, si attestano su un livello record del 33% grazie a iniziative lodevoli come il progetto “Circolarità” di I+D, che può già contare su esempi di successo come la produzione di technosol realizzati con la malta residua.

 

Per quanto riguarda invece la sostenibilità, Cosentino sta portando avanti impegni già annunciati come la costruzione di un impianto solare fotovoltaico di circa 20 MW - attualmente in fase di progettazione - e il lancio di un sistema di depurazione delle acque reflue, che permetterà di riciclare quelle provenienti dai depuratori locali e migliorare le condizioni idrogeologiche sotterranee della Valle del Almanzora.

 

Attrazione di talenti e creazione di nuovi posti di lavoro

Oltre che per l’aumento del fatturato e per gli obiettivi di sostenibilità e digitalizzazione, quello appena trascorso è stato un anno straordinario anche dal punto di vista dell’attrazione di talenti e della creazione di nuovi posti di lavoro. Il Gruppo Cosentino conta attualmente circa 4.800 dipendenti in tutto il mondo e, nel solo 2019, ha creato oltre 470 nuovi posti di lavoro (l’11% in più rispetto al 2018), di cui 326 in Spagna, nella regione di Almanzora dove ha sede il parco industriale di Cosentino. Vale la pena ricordare anche gli sforzi compiuti dal Gruppo per garantire un impiego più stabile e di maggior qualità: la percentuale di lavoratori a tempo indeterminato oggi supera infatti il 90%.

 

In aggiunta a quanto sopra, l’azienda ha portato avanti anche il suo obiettivo di espansione internazionale, posizionandosi come una delle realtà industriali spagnole più influenti a livello mondiale con oltre il 90% delle vendite realizzate in mercati internazionali. Nell’ambito di questa strategia rientra anche l’apertura di nuovi Cosentino Center negli Stati Uniti, in Canada, in Francia e, per la prima volta, in Malesia. Il percorso di crescita del Gruppo è stato poi completato, nel 2019, con l’inaugurazione del Cosentino City di Los Angeles. Gli showroom Cosentino City rappresentano un format di successo che ha permesso all’azienda spagnola di presidiare i centri urbani più importanti del mondo e, nel 2020, verrà esteso anche alle città di Amsterdam e Barcellona.

Fonte Uffiico Stampa OmnicomPublicRelationsGroup